CAMPANIA, OMICIO A CASALNUOVO

0

Uno dei presunti autori della rapina compiuta ieri sera a Casalnuovo, in provincia di Napoli, in Campania,  nell´hinterland napoletano, durante la quale è stato ucciso un commerciante – che aveva reagito ai banditi e, mentre essi fuggivano, ne aveva colpito uno con una bastonata in testa – è stato fermato nella notte dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna (Napoli). Alla rapina avevano partecipato complessivamente quattro persone, che erano poi fuggite su due motorini. Il bottino della rapina, che ha portato alla morte del titolare di un negozio per la vendita di prodotti agroalimentari e di mangimi per animali, è di circa 200 euro. L´uomo, Raffaele Manna, 62 anni, raggiunto da quattro proiettili sparati da uno dei rapinatori, è morto davanti ad uno dei tre figli e a due clienti che si trovavano nel negozio al momento dell´irruzione dei banditi. L´uomo arrestato si chiama Gennaro Apollo, ha 29 anni ed è residente nel quartiere Ponticelli di Napoli. Apollo – che ha precedenti per reati contro il patrimonio ed è ritenuto essere uno degli autori della rapina commessa ieri sera ad un commerciante di Casalnuovo che è stato ucciso – è stato fermato dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna coadiuvati dagli agenti del commissariato di polizia di Ponticelli. Il fermato è ritenuto responsabile di rapina ed omicidio in concorso. Durante una serie di perquisizioni i carabinieri hanno trovato nascosto in un garage condominiale di Ponticelli uno dei motomezzi utilizzati per la rapina.