VICO EQUENSE – LETTERA INVIATA DA RAFFAELE STARACE AL MINISTRO NICOLAIS

0

Atto Camera
Interrogazione a risposta scritta 4-01697
presentata da
LUIGI NICOLAIS
giovedì 20 novembre 2008, seduta n.090





(OMISSIS…) nel caso dei lavori di sistemazione di Via Antignano, i consiglieri comunali Marianna de Martino, Consiglio Cannavale e Pasquale Cardone hanno inviato un dettagliato esposto all’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici (senza ricevere alcuna risposta) in cui, denunziano una presunta anomalia nella procedura di gara che consiste, in sintesi, nell’annullamento della prima gara, dove era previsto il ribasso d’asta, per passare successivamente all’aggiudicazione con modalità diverse in cui il fattore ribasso è stato completamente eliminato. È accaduto che i lavori sono stati aggiudicati ad una ditta per l’intero importo posto a base d’asta, mentre la stessa ditta, per la stessa gara, ma con procedura diversa, aveva offerto un ribasso del 32 per cento. È evidente, senza particolari argomentazioni tecniche, il mancato risparmio per il comune di circa 60 mila euro (OMISSIS…)




ON. MINISTRO, LE INVIO, PER CONOSCENZA, UNA MIA RISPOSTA DATA AD ALCUNI QUOTIDIANI A PROPOSITO DELLA VS. INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SU VICO EQUENSE

CARO DIRETTORE, È BENE CHE VI ATTIVIATE, E CON URGENZA,

PER FAR CHIAREZZA E SPIEGARE ALL’ONOREVOLE NICOLAIS

CHE NON SI DEVE FIDARE DELLE PERSONE CHE,

SENZA SCUPOLI E PUR DI FAR LA LORO POLITICA DA 2 SOLDI,

GLI PROPINANO COSE ASSOLUTAMENTE NON VERE,

FACENDOLO ESPORRE IN PRIMA PERSONA E FACENDOGLI DIRE, EMERITE FESSERIE E COSE ASSOLUTAMENTE NON VERE IN PARLAMENTO E, QUINDI,

FACENDOGLI FARE UNA FIGURACCIA SE A LEGGERE LA SUA INTERROGAZIONE è QUALCUNO CHE DIVERSAMENTE DAI SUOI “ESPERTISSIMI” CONSIGLIERI, LE PROCEDURE E LA LEGGE LA CONOSCE:



HANNO FATTO FARE UNA INTERROGAZIONE A NICOLAIS DOVE NEL CASO DI ANTIGNANO HANNO DETTO CHE IL COMUNE NON HA RISPARMIATO 60MILA EURO… ED ANNO ANCHE AGGIUNTO CHE, PER LORO “ E’ EVIDENTE…”



MA CHI GLI E LE DICE QUESTE COSE, DOVE SONO ANDATI A SCUOLA, AL CEPU CON DEL PIERO!?





PREMESSO KE:

1) IL FINANZIAMENTO ERA AL 100% PER CUI EVENTUALI RIBASSI IL COMUNE AVREBBE DOVUTO RESTITUIRLI  E QUINDI NON SAREBBE STATO UN RISPARMIO (GENTILMENTE LO SPIEGATE VOI AGLI ESPERTI CONSIGLIERI CHE IL COMUNE NON AVREBBE RISPARMIATO NIENTE, LORO DA ESPERTISSIMI NON CI ARRIVANO…)



2) SE SI DOVEVA FARE UN LAVORO DA COMPUTO DI 200.000€ E C’ERA STATO UN RIBASSO DI 60.000€, SIGNIFICA CHE GLI STESSI LAVORI SAREBBERO DOVUTI ESSER FATTI CON ENORMI ECONOMIE E CON OVVIE RIPERCUSSIONI SULLA QUALITà DELLE OPERE, COMPROMETTENDO L’INTERO PROGETTO…



3) IL COMUNE HA TROVATO UN MODO LEGITTIM “OFFERTA ECONOMICAMENTE + VANTAGGIOSA” PER CUI GLI STESSI LAVORI, SENZA PERDERE UN CENTESIMO ED A TUTTO VANTAGGIO DELLA GENTE, SONO STATI FATTI SENZA RIBASSI (CON 60MILA€ IN +) E CON ADDIRITTURA MIGLIORAMENTI OFFERTI DALLE DITTE (HA REALIZZATO L’INTERO PROGETTO OTTENENDO ANCHE MIGLIORAMENTi ADDIZIONALI PER L’INTERO FINANZIAMENTO AVUTO E SENZA SPINGERE LA DITTA A FAR QUADRARE I CONTI IN UN MODO O NELL’ALTRO CON ESPEDIENTI VARI COME SOLITAMENTE SI FA…



PER CUI GENTILMENTE, SPIEGATE A NICOLAIS ED AI SUOI CONSIGLIERI CHE



PUNTO PRIMO

GLI HANNO FATTO DIRE EMERITE CAVOLATE



PUNTO SECONDO

NON SI DEVE SEMPRE FIDARE DELLE PERSONE CHE SI RITENGONO “AMICI”



PUNTO TERZO

CHE A MIO AVVISO ANDAVA INVECE FATTO UN ENCOMIO AL COMUNE, AL SINDACO ED AI SUOI FUNZIONARI CHE, NEL SOLO INTERESSE DELL’AMMINISTRAZIONE E DELLA GENTE DI VICO EQUENSE, SONO RIUSCITI A PROGETTARE, TROVARE I FONDI E GESTIRE IN MODO ENCOMIABILE

LA REALIZZAZIONI DI IMPORTANTI OPERE PUBBLICHE CHE GLI ESPERTI CONSIGLIERI SI SOGNAVANO E SOGNANO SOLO DI NOTTE.

RAFFAELE STARACE

Lascia una risposta