ENTRARE NELLA STORIA CON LA STORIA

0

TORTORETO LIDO – Il seguente articolo parla di un auto che ha attraversato gli ultimi 3 decenni riscuotendo un successo planetario clamoroso con oltre 50 milioni di proprietari (fra cui il sottoscritto) e 6 generazioni. Questa leggendaria e sempreverde auto è la Golf. La 6° generazione della berlina simbolo della Volkswagen è proposta al lancio, in questi giorni sul mercato italiano, con 2 motori a benzina (1400 TSI da 122 e 160 cv e 1600 da 102 cv) e un motore diesel TDI 2000 da 110 e 140 cv, negli allestimenti Trendline, Comfortline, Highline. La linea esterna della nuova Golf è, e soprattutto, deve rimanere fedele a se stessa. Infatti la linea del mostro sacro dell’automobilismo mondiale è rimasto quasi immutato crescendo nelle dimensioni. Infatti dalla prima serie degli anni ’70 il corpo vettura, compatto ma spazioso, si è andato ingrandendo senza stravolgimenti fino alla 6° serie, in questi giorni ai nastri di partenza nella rete vendita Volkswagen in Italia. A cambiare rispetto alla 5° serie, sono stati sicuramente il frontale (nuovo il disegno dei fari, adesso più sportivi grazie a una maggiore inclinatura, e la mascherina a fascia a 3 feritoie), e il posteriore (ridisegnati anche qui i fari e aumentata la vetratura del lunotto). Anche salendo a bordo vi sono parecchie novità. La prima è lo spazio aumentato a disposizione dei passeggeri. Continuando la diesamina dell’abitacolo possiamo notare un aumento della cura dei dettagli e una qualità costruttiva migliorata rispetto alle generazioni precedenti. Con particolare riferimento al posto di guida possiamo sottolineare il più comodo posizionamento dei comandi degli alzacristalli elettrici sulla parte obliqua del braciolo sporgente dalla portiera, il quadro strumenti sportivo e la consolle centrale che con un elegante bordatura cromata dà quel tocco di eleganza in più che la nuova Golf si merita. Ed ora il momento del test drive. La Golf provata è stata la 2000 TDI 110 cv Highline da 24615 €. La 6° generazione della Golf si presenta sul mercato forte di una storia alle spalle fatta da 5 generazioni che l’hanno preceduta, 35 anni di vendita ininterrotta sul mercato e oltre 50 milioni di possessori nel mondo (fra cui il sottoscritto, possessore di una 4° Serie). Quindi per me fare il resoconto della prova della nuova Golf è come parlare di una parte di me. Su strada la 6° Generazione ha un comportamento stradale direi eccellente, grazie a tutta la serie di migliorie che gli ingegneri tedeschi hanno voluto apportare. Un confort maggiore rispetto alle precedenti generazioni, una rumorosità interna pressoché scomparsa, la qualità generale migliorata, unite al nuovo propulsore common rail 2000 TDI da 110 cv che rende la Golf brillante, potente e molto silenziosa, sono alcune delle doti di questa stella che brilla sempre più forte nel firmamento automobilistico planetario. Infine i prezzi. Per i benzina si parte dai 16775 € della 1600 Trendline ai 23900 € della 1400 TSI Highline 160 cv con cambio automatico DSG; per i diesel si va dai 19875 € della 2000 TDI 110 cv Trendline ai 26175 € della 2000 TDI Highline 140 cv con cambio automatico DSG.


 


 


Bruno Allevi