AMALFI, UN FARMACISTA PENSA ALLE ELEZIONI

0

Nonostante manchi ancora qualche anno alle consultazioni aministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale di Amalfi (il sindaco in carica non può più proporre la propria candidatura perchè ha già espletato due mandati, a meno di clamorosi pronunciamenti del Parlamento per il giorno 20 di dicembre), c’è già che pensa alla formazione di compagini da mettere in campo. Il farmacista amalfitano, Giorgio Stancatii, titolare d’un esercizio nel centro storico della cittadina, ha invitato a mezzo manifesti murali quanti hanno in animo sorti migliori per l’ex repubblica marinara ad un incontro nella sala Ibsen(ex cinema Iris) per poter iniziare uno scambio di idee ed un confronto su alcuni temi scottanti. L’intento principale di Stancati , però, è quello di mettere insieme “le menti più brillanti di Amalfi” per tracciare una linea comune su cui lavorare senza colorazione politica, senza improduttive divisioni, senza esasperati personalismi e senza protagonismi che lasciano, alla fine, il tempo che trovano. “Tra l’altro ritengo- dice il dott. Stancati- che si debba operare una più concreta comunicazione tra istituzioni e cittadini; per cui il pensiero va ad una costituenda Associazione con cui si possa dar vita ad una lista che rappresenti idee di convivenza, sviluppo, benessere e salute pubblica”. Stancati conclude il suo appello con “io faccio sul serio”. Il tempo darà la sua risposta a questo accorato appello del giovane farmacista che certamente si batte, come tanti, per una Amalfi migliore, più vivibile, più a misura d’uomo, nonostante il grande flusso turistico quoridiano. Appello che non dovrebbe cadere nel vuoto, perchè, anche se si dovesse approvare la possibilità del terzo mandato, il sindaco Antonio de Luca sembrerebbe non intenzionato a riproporsi. Comunque, per tutto è abbastanza presto.
Gaspare Apicella