Napoli-Sampdoria le statistiche de "Il pallone in confusione"

0

Dieci tiri tentati, tre nello specchio della porta, due gol. Il Napoli ha ottenuto in questo modo un alto rendimento, stando alle statistiche Panini Digital-Lega Calcio, contro la Sampdoria, battendo oggi la squadra ligure per 2-0 al San Paolo. Dal canto loro, i genovesi hanno tirato nove volte, di cui quattro nello specchio della porta di Iezzo: due sono i tentativi ribattuti sulla linea di porta dai difensori azzurri.
L’elevato rendimento è dimostrato anche in rapporto al possesso palla, 56% contro il 44% dei blucerchiati, e alla supremazia territoriale: gli azzurri hanno conseguito un tempo totale pari a oltre 10 minuti di possesso palla nella metà campo avversaria, contro i poco più di 7 di Cassano e soci. A testimonianza della concretezza del gioco della formazione di Eddy Reja, le cifre segnalano la sua marcata pericolosità: 48,6% contro il 31,4% degli avversari. Ciò significa che gli azzurri hanno avuto una maggiore capacità di mantenere il possesso palla, di verticalizzare, di giungere al tiro e, soprattutto, di creare occasioni da rete. Occasioni che si sono realizzate con Mannini e Zalayeta.
La Samp non è comunque rimasta a guardare. Ha ottenuto la quasi parità con il Napoli nell’indice di protezione area (ossia la capacità di difendere la propria porta) con il 57,3%, contro il 58,5%. La formazione di Mazzarri è stata capace di attaccare quasi quanto quella di casa: il relativo indice riporta un 41,5% per i doriani contro il 42,7% dei partenopei. Al contrario di questi ultimi, sono stati decisamente meno concreti e costruttivi.


fonte:tuttonapoli.net                                    inserito da Michele de lucia


visita il mio blog


http://ilblogdimikidelucia.myblog.it