NUOVI ARRESTI PER SPACCIO DI STUPEFACENTI

0

Spaccio di stupefacenti, furto e detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni: i reati denunciati dai militari dell’arma nelle ultime ventiquattro ore.


Il 29 ottobre a Castello di Cisterna, i Carabinieri della seconda sezione del nucleo investigativo di Napoli hanno fermato Anna Libero (28 anni), Salvatore Scappaticcio (27 anni) e Nicola Castaldo (23 anni), tutti già noti alle forze dell’ordine ed accusati di detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni e di possesso di documenti contraffatti. Nel corso di perquisizione nella abitazione dei fermati, i militari dell’arma hanno trovato un doppio fondo ricavato nel comò della camera da letto, rinvenendo e sequestrando una pistola semiautomatica russa calibro 9 con matricola punzonata, 37 cartucce per l’arma corta, 1.500 euro in denaro contante e due carte di identità contraffatte con l’apposizione delle foto di Libero e di Scappaticcio. Inoltre, nel vano ascensore dello stabile sono stati rinvenuti e sequestrati, in una busta di cellophane legata alla catena della cabina, 800 grammi di marijuana. La posizione degli arrestati, portati nelle case circondariali di Poggioreale e Pozzuoli, è ancora al vaglio per il rinvenimento della “roba”.


A Boscoreale, invece, i Carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto Teresa Napoli, 49enne già nota alle forze dell’ordine, accusata di evasione agli arresti domiciliari ai quali era sottoposta per spaccio di stupefacenti. La donna, in attesa di rito direttissimo, è stata sorpresa dai militari dell’arma fuori dalla sua abitazione.


A Marigliano, i Carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto Christian De Luca, 33enne responsabile di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e di coltivazione di piante di cannabis. Nel corso della perquisizione i militari dell’arma hanno scoperto che l’uomo aveva adibito il suo domicilio a vivaio dotandolo di strumenti di irrigazione e di riscaldamento per migliorare la qualità e velocizzare la produzione di piante di cannabis. Nel corso di sopralluogo sono state rinvenute e sequestrate ben 326 piante di cannabis dell’altezza di circa un metro, 29 grammi di marijuana essiccata e pronta allo spaccio, riviste con spiegazioni sulla coltivazione ed una bustina contenente semi di cannabis, 2 bombole di anidride carbonica, un taglia-erba, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento della “roba”. L’appartamento è stato posto sotto sequestro, l’uomo é stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.


Ad Ottaviano, i Carabinieri della stazione locale hanno tratto in arresto Fabio Acquaviva, 28enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, accusato di aver scippato una ragazza del luogo lo scorso settembre. L’uomo è agli arresti domiciliari.


Infine a Volla, i Carabinieri della tenenza di Cercola hanno tratto in arresto Bruno Tonicello, 41enne di Melito di Napoli, già noto alle forze dell’ordine, responsabile di aver rubato una Fiat 500 ad una 29enne del luogo. I militari dell’arma hanno sorpreso l’uomo a bordo della vettura appena rubata in via De Filippo, proprio dove era stata lasciata in sosta dalla proprietaria. L’auto, che aveva il blocco di accensione forzato, è stata restituita alla donna, mentre il Tonicello è in attesa di rito direttissimo.


                                         Michele de Lucia