SORRENTO, GPL. SEQUESTRATI DIECI DEPOSITI E DENUNCIATI 13 COMMERCIANTI

0

Sorrento: Incolumità pubblica, denunciati 13 commercianti.


di Vincenzo Maresca.


Sorrento. Detenevano bombole di gpl destinate alla vendita al dettaglio sistemandole illecitamente presso aree e depositi localizzati nel pieno dei centri abitati senza alcuna osservanza alle più elementari norme sulla sicurezza. Nei controlli effettuati dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Sorrento coordinata dal capitano Massimo De Bari sono stati denunciati 13 commercianti, sequestrate dieci aree adibite a depositi per una superficie di oltre mille metri quadrati e circa 500 bombole di gpl per un peso complessivo di oltre 11 tonnellate. Tutti i commercianti deferiti alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata dovranno rispondere del reato di violazione delle norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e di quelle a tutela della pubblica incolumità. L’operazione dei militari dell’Arma ha interessato tutto il territorio della penisola sorrentina portando alla denuncia di M. P. , 38 anni, A. P. , 40 anni, P. I. , 45 anni, A. P. D. 66 anni, tutti di Piano di Sorrento, G. V. , 34enne di Vico Equense, U. C. 54 anni e G. A. 56 anni entrambi di Meta di Sorrento, S. C. 46enne e L. A. D. 36enne ambedue di Sorrento, V. S. D. , 33 anni, R. G. , 31 anni, M. S. , 60 anni, A. A. , 27 anni, tutti di Massa Lubrense. I 13 commercianti denunciati svolgevano la propria attività commerciale parallelamente ad altra di vendita di materiali per la casa con negozi posizionati in particolare maniera nei luoghi principali dei centri urbani, ad alta densità di popolazione e di traffico. In alcuni casi decine di bombole di gpl venivano depositate anche sulla sede stradale ostacolando il passaggio dei pedoni e creando disagi per la circolazione di auto e mezzi pesanti spesso costretti a pericolose manovre per non investire le pericolose bombole contenente gpl.