COSTIERA AMALFITANA, ESPOSTO-DENUNCIA STRADA PIOPPI-TORRE

0

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO


Il Gruppo consiliare del Partito Socialista al Comune di Minori, a seguito dell’esposto di un cittadino minorese, signor Genisio Amatino, sulla realizzazione delle opere di mitigazione del rischio da frana del versante orientale del Vallone Petrito, ha inoltrato all’Autorità di Bacino Destra Sele Settore Regionale e Settore Acque, al Genio Civile, all’Ente Parco Regionale Monti Lattari, alla Comunità Montana Penisola Amalfitana, al Corpo Forestale dello Stato una serie di rilievi sui lavori che interessano il passaggio della strada Pioppi – Torre.


Il Gruppo Socialista ricorda, infatti, come il progetto definitivo dell’opera prevedeva due paratie di pali disposte la prima a monte, la seconda a valle del versante orientale del Vallone Petrito nel Comune di Minori. Nel progetto esecutivo, invece, è stata prevista una sola paratia a valle, e con dimensione di pali modificata, eliminando di fatto la paratia prevista dal progetto definitivo a monte. Se nel progetto esecutivo la paratia a monte non è stata più prevista, evidentemente il progettista ha individuato una situazione di stabilità del versante diversa che andava, di fatto, comunicata all’Autorità di Bacino Destra Sele per il parere di competenza sulla idoneità delle opere stesse. Così come andava comunicata, al medesimo organismo, la modifica del diametro dei pali in sede di progettazione esecutiva. Il diametro dei pali previsto nel progetto definitivo di 800 mm. risulta infatti modificato, nella progettazione esecutiva, a 400 mm. Dovendo la stessa Autorità di Bacino verificare la possibilità di presenza di condizioni per la declassificazione del grado di pericolosità dell’area oggetto degli interventi di mitigazione, laddove è in progetto la realizzazione di una strada interpoderale, risulterebbe improbabile esprimere qualsiasi parere in proposito, in assenza di una comunicazione di modifica degli interventi stessi in corso d’opera da parte dell’Amministrazione comunale di Minori.


Dalla documentazione fotografica acquisita dal medesimo Gruppo consiliare del Partito Socialista di Minori si evince, inoltre, che la pulizia generale dei terrazzamenti ricadenti nel bacino idrografico di riferimento, prevista dal progetto definitivo, non è stata effettuata. E così dicasi anche della pulizia e del ripristino dell’efficienza idraulica dei canali di drenaggio principali e secondari, nonché la riparazione e/o ricostruzione dei tratti di canali ammalorati o danneggiati.


Infine, così come appare dalla medesima documentazione fotografica, relativamente ai pali di drenaggio, sono stati realizzati 90 metri in meno dei previsti 300 metri, che si vedono, sempre in foto, prendere strade diverse ed incomprensibili.


Il Gruppo Socialista che, invero, ha più volte espresso dubbi, anche in sede di Consiglio comunale, sulla gestione “approssimativa” delle opere pubbliche da parte della succitata Amministrazione comunale, è pronto, laddove non si registrino provvedimenti del caso, a trasmettere gli atti alla magistratura ordinaria.


Gruppo Consiliare PS – Minori


il consigliere comunale Alfonso Bottone

Lascia una risposta