COSTIERA AMALFITANA. 70ENNE CERCA DI SPEGNERE INCENDIO A VIETRI, MUORE BRUCIATO

0

E’ morto carbonizzato mentre cercava di spegnere le fiamme che stavano distruggendo il suo terreno. Vincenzo Mirra, settantaduenne originario di Vietri sul Mare, ma da qualche tempo residente a Cava, è deceduto in seguito ad un incendio appiccato al suo podere nella serata di lunedì. Il corpo privo di vita dell’uomo è stato ritrovato soltanto nella mattinata di ieri.
• Vincenzo amava quel pezzo di terra in localitá Cesare, ad Albori, e vi trascorreva tutto il tempo libero. Non vedendolo tornare a casa, la moglie e i figli, Antonio e Armando, lunedì sera, all’ora di cena, hanno dato l’allarme, allertando carabinieri e vigili del fuoco. Nella tarda serata sono state avviate serrate ricerche, ma l’oscuritá ha creato non poche difficoltá. Così la perlustrazione della zona è ripresa ieri mattina alle prime luci del giorno. Impegnati nelle ricerche, insieme a vigili del fuoco e carabinieri, anche i volontari della Croce Bianca di Vietri. Il cadavere carbonizzato di Vincenzo Mirra è stato scorso dai carabinieri all’interno dell’appezzamento di terreno dell’uomo. Morte per soffocamento dovuto ai fumi sprigionati dall’incendio, è il risultato dei primi accertamenti. Il fuoco ha fatto scempio del corpo del 72enne ormai giá privo di vita. I carabinieri della compagnia di Salerno, agli ordini del capitano Enrico Calandro, hanno ritrovato accanto al cadavere una pala e altri attrezzi che evidentemente l’uomo stava usando nel tentativo di spegnere le fiamme.
• Stando ad una prima ricostruzione, Vincenzo Mirra si era recato nel suo podere e lì, per cause ancora in corso di accertamento, sarebbe scoppiato un incendio. I carabinieri stanno verificando se fosse di origine dolosa o l’uomo stesse bruciando rami e arbusti per fare pulizia. L’incendio si è propagato molto velocemente. Mirra ha cercato di soffocarlo, come dimostrano gli attrezzi ritrovati accanto al suo corpo. L’uomo è caduto, fratturandosi una gamba, e da quel momento non è riuscito più a muoversi.
• Dopo il ritrovamento del cadavere, sul posto sono giunti il medico legale, che ha effettuato l’esame esterno. Il corpo diMirra è stato trasportato all’obitorio di Salerno in attesa dell’autopsia, che eventualmente sará disposta dal magistrato.