Piano di Sorrento: Arrestati i borseggiatori del mercatino del lunedì.

0

Piano di Sorrento: Arrestati due borseggiatori ucraini.


di Vincenzo Maresca.


Piano di Sorrento. Da tempo si dilettavano a borseggiare i clienti del mercatino rionale del lunedì in via delle Rose scegliendo sempre come vittime donne che distrattamente lasciavano la borsetta aperta o semiaperta cogliendo l’attimo propizio per sfilarne il portafoglio. Ieri mattina però è andata male con una 20enne che accortasi del furto ha richiesto l’intervento di un vigile urbano e successivamente di una pattuglia di carabinieri in borghese che mischiata tra la folla cercava da settimane di acciuffare i borseggiatori di cui era già noto un identikit di massima fornito dalle donne borseggiate. Vistasi seguita da una donna bionda di chiare origini dell’est in compagnia di un uomo la 20enne ha cercato di liberarsene fino a quando i due sono improvvisamente spariti in un vicoletto attiguo a via delle Rose. Insospettita la ragazza si è guardata intorno accorgendosi subito di avere la borsa aperta e dalla quale mancava il portafoglio. Riferito l’accaduto ad un vigile urbano nelle vicinanze, ad acciuffare i due borseggiatori, identificati e rinvenuti ancora nei pressi del mercatino rionale, sono stati i due militari in borghese della stazione dei carabinieri di Piano di Sorrento diretti dal maresciallo Daniele De Marini e coordinati dal capitano Massimo De Bari della compagnia dell’Arma di Sorrento. Addosso ai due, un uomo ed una donna entrambi ucraini di 55 anni, rispettivamente S. R. ed R. R. , sono stati trovati 150 euro in contanti corrispondenti alla cifra denunciata nel furto dalla 20enne ma non il portafoglio di cui si erano probabilmente disfatti gettandolo in qualche giardino nei dintorni. I due ucraini, che risiedono in fitto in una abitazione di Meta di Sorrento, sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di furto.