Genoa – Napoli: LE PAGELLE

0

GIANELLO voto 6: Non ha responsabilità sulle reti subite. Sicuro nelle uscite alte. TRAFITTO


RINAUDO voto 5: Perde in malo modo lo scontro diretto con il principe Milito. SCHIACCIATO


ARONICA voto 5,5: Perde un pò di sicurezza rispetto alle precedenti esibizioni,abbandona Palladino nelle mani di Gianello. Con il ritorno di Contini le cose migliorano, non in modo sufficiente però. SBADATO


SANTACROCE voto 5: Ancora una volta protagonista in negativo. Prima conquista il solito giallo dopo un’inutile scatto di ira, poi spiana la strada al pareggio genoano. SVENTURATO


MAGGIO voto 6: Abbina copertura e spinta offensiva. Non cade nelle trappole tese dai rossblu’ per innervosirlo. VIRTUOSO


GARGANO voto 6: Inizia molto arretrato, poi prende coraggio provando spesso a portare palla. La mancanza di Blasi non lo eleva a solito protagonista del centrocampo. NORMALE


PAZIENZA voto 5,5: Recita il ruolo di distruttore di gioco mostrando buone dosi di grinta. Nel suo pedigree deve esserci ancora qualche altra dote non messa in evidenza. MONCO


HAMISK voto 5: Cristallo opaco, il gioiello slovacco conferma la perdita di lucentezza sfornando un’altra prestazione deludente. SVANITO


MANNINI voto 6: Cura maggiormente la fase difensiva, trascurando le sortite offensive. Tanta grinta al servizio della difesa. SOTTO COPERTA


LAVEZZI voto 7: Ci mette meno di un minuto per sfogare tutta la rabbia accumulata spedendola alle spalle di Rubinho. Folgora quattro avversari con uno sprint atomico.  Giusto per ribadire che la bolletta della luce è intestata a lui. Unica e insostituibile fonte di energia. ENEL


DENIS voto 6,5: Buono il peso offensivo garantito, riapre il match con un bel gol, ingoia per ben due volte l’urlo di gioia. STROZZATO


                                           Michele De Lucia