Praiano – L’Africana torna agli anni ‘60

0

L’Africana torna agli anni ‘60


 


In un’atmosfera anni ’60 si è ricordato il compianto Luca Milano, re dell’Africana di Praiano, a distanza di tre anni dalla sua scomparsa. Come si ricorderà, in maniera tragica, Luca Milano decise di porre termine alla propria vita nello specchio d’acqua antistante l’Africana.


La serata, voluta ed organizzata dal Consigliere Regionale Salvatore Gagliano, già Sindaco di Praiano nel periodo 1985 – 2000, è stata ambientata in un’atmosfera dell’epoca d’oro del famoso night club.


Difatti, tale iniziativa, accompagnata dall’Amministrazione Provinciale di Salerno, ha riscosso un notevole successo. E’ stato proiettato un dvd, realizzato dalla Noema Comunicazioni, della durata di 20 minuti, in cui, attraverso testimonianze varie, si è ripercorso la vita di Luca. Al termine, sono state consegnate ai familiari due targhe: una direttamente dal Presidente della Provincia, Angelo Villani, e l’altra, a nome del Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Sandra Lonardo, in rappresentanza è stata consegnata dal Capogruppo di AN, Enzo Rivellini.


La serata, poi, è proseguita sulle note classiche ed indimenticabili delle canzoni degli anni ’70. per riproporre la magia delle notti che, in quegli anni, solo l’Africana poteva regalare. E non è mancata la spaghettata classica e la pasta e fagioli, tipiche iniziative dell’epoca, unitamente ad un meraviglioso buffet di pasticceria con prodotti offerti da alberghi e ristoranti di Praiano.


Alla manifestazione hanno partecipato il Presidente della Provincia di Salerno, Angelo Villani; i Consiglieri Regionali Marrazzo e Rivellini; il Questore di Salerno, Vincenzo Roca; i Senatori Paravia ed Esposito; l’On. Andrea Annunziata e l’On. Arturo Iannaccone; il Presidente del Consiglio Provinciale, Mino Pignata; il Presidente dell’associazione giornalisti salernitani, Enzo Todaro, e tanti altri personaggi che, da sempre, hanno frequentato l’Africana.


Il Consigliere Regionale Salvatore Gagliano ha commentato: “ Sono felice di aver realizzato quanto mi ero proposto. Non potevo immaginare una serata più bella per onorare la memoria di questo grande personaggio, come Luca, al quale ero profondamente legato. Ringrazio l’Amministrazione Provinciale di Salerno e tutti quanti hanno partecipato a questa iniziativa, molto apprezzata e condivisa”.


 


 

Lascia una risposta