COSTIERA AMALFITANA PERSI I FONDI PER I DEPURATORI DI MAIORI E MINORI

0


Continuano le polemiche in merito alla decisione del Commissario di Governo di devolvere le somme programmate nell’ accordo integrativo- per la realizzazione dell’ impianto di depurazione a servizio dei comuni di Maiori e Minori – a favore dell’ impianto di depurazione di Amalfi.


“ Un occasione perduta -dichiara Fulvio Mormile – esponente di Alleanza Nazionale-


Vista la decisione del commissario di governo di destinare ad Amalfi i fondi , 6 milioni di euro,che già erano stati assegnati al comune di Maiori”


“L’ennesima dimostrazione di cattiva gestione delle risorse pubbliche -continua Mormile -da parte dell’ amministrazione locale , dal momento che, proprio questa estate la mia cittadina è stata teatro


di polemiche per il problema della condotta sottomarina e della depurazione delle acque”.


Mi sembra assurdo -aggiunge il politico -non essere riusciti a sfruttare i fondi stanziati da tempo per un opera che sicuramente avrebbe risolto gli innumerevoli problemi d’inquinamento.


“L eccessiva conflittualità interna – spiega Mormile- ha portato le amministrazioni maioresi che si sono susseguite dagli anni Novanta ad oggi , ad avere un progetto obsoleto, non solo per gli enormi costi di gestione che avrebbe avuto questo impianto a regime, ma soprattutto per l individuazione di un sito ritenuto non congruo all’ esigenza. Per cui ancora una volta ,tocca a noi cittadini pagare per gli errori altrui“.


“Noi , come partito-conclude Fulvio Mormile- lanciamo un appello ai nostri referenti politici affinché


nel più breve tempo possibile,si organizzino dei tavoli di dibattito, possibilmente intercostieri, sui quali il Commissariato di Governo e le amministrazioni comunali possano affrontare la problematica dell’ inquinamento marino con l individuazione di siti e di nuove e più efficienti tecnologie, per la risoluzione del problema e per poter difendere il nostro interrese prioritario, il turismo