SALERNO, MORTE SUL LAVORO. UN OPERAIO DI 24 ANNI SCHIACCIATO DA UN MULETTO

0

Ancora una morte sul lavoro, questa volta nel salernitano. Un operaio di 22 anni Fabrizio Materazzo, e’ morto schiacciato sotto il muletto, mezzo, con elevatore,  per il trasporto merci, che stava guidando mentre era a lavoro in un pastificio Amato nella zona industriale di Salerno. Ancora da accertare le cause del ribaltamento del mezzo; l’operaio originario di Campagna nel Cilento  e’ rimasto schiacciato dal muletto che si e’ capovolto e nonostante un rapido trasporto all’Ospedale ‘San Giovanni Diddio Ruggi D’aragona’, e’ deceduto. Doveva attendere i dipendenti del pastificio, in pausa pranzo, per caricare la merce. Ma ha preferito fare da solo, evitando di perdere tempo prezioso per il viaggio. A quel punto ha utilizzato un carrello elevatore dello stabilimento che, però, si è ribaltato schiacciandolo. Dopo l’incidente, la famiglia Amato ha deciso di sospendere l’attività produttiva in segno di lutto. La ditta per la quale lavorava Materazzzo non era controllata dalla ditta Amato ma trasportava per conto terzi merce dal pastificio Decisa l’apertura di un’inchiesta. Le morti bianche sono sempre di più una realta alle quali la cronaca spesso riserva qualche rigo interno. Le morti sul lavoro di persone che si sacrificano per portare il pane a casa, non ci lasciano indifferenti. Vogliamo fare le condoglianze alla famiglia del giovane Fabrizio Materazzo e volgiamo un pensiero a tutte le persone, e anche noi ne abbiamo avuto di vicine e care, che sono morte schiantate dal lavoro.


Michele Cinque

Lascia una risposta