DUE MORTI SUL LAVORO, IN VENETO E SULL´A1

0

PONTECORVO (FROSINONE) – Tre operai che stavano pulendo le sterpaglie lungo l’autostrada del Sole in territorio di Pontecorvo, nel frusinate, sono stati investiti da un camion. I tre operai del gruppo Autostrade sono stati soccorsi dai sanitari del 118. Uno di loro è morto durante il trasporto in ospedale. L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio a circa un chilometro dall’uscita di Pontecorvo in direzione Napoli. Il servizio autostrade raccomanda agli automobilisti di fare attenzione alle segnaletiche sia orizzontali che verticali e esprime cordoglio ai familiari dell’operaio deceduto.

VENEZIA – Sono stranieri dell’est Europa, secondo i primi accertamenti delle forze dell’ordine, gli operai – uno deceduto e tre feriti, di cui uno in modo molto lieve – coinvolti nel crollo di parte di un muro di un edificio all’ isola di Murano a Venezia.  La vittima e i due feriti gravi sarebbero ucraini.

Sul posto, Spisal e forze dell’ordine stanno svolgendo accertamenti sulla regolarita’ del loro rapporto di lavoro con la ditta o le ditte che stavano operando nell’area del crollo. Sul posto stanno ancora operando due squadre dei vigili del fuoco di Venezia con il gruppo crolli da Mestre che stanno continuando a scandagliare le macerie, con il supporto di unita’ cinofile e del gruppo boschivi per accertare on via precauzionale che non vi siano sotto altre persone.

I carabinieri stanno ascoltando diversi testimoni, per capire da quanto i lavoratori erano sul posto e a cosa stavano lavorando. Il muro, lungo una trentina di metri e alto dieci, era parte dell’ala di una palazzina in ristrutturazione. Tutta la zona delle Vecchia Conterie, gli ampi capannoni dove venivano realizzate le perle di Murano, in questo periodo e’ in fase di recupero: diverse ditte vi si sono gia’ insediate, altre aree acquisiranno nuova destinazione. Nell’edificio crollato, secondo alcuni negozianti della zona, sarebbe previsto un nuovo albergo.



Due dei tre muratori rimasti feriti a Murano dal crollo di un muro, secondo fonti mediche, hanno riportato traumi cranici e contusioni in varie parti del corpo. Dopo un primo accertamento al pronto Soccorso dell’ospedale di Venezia, sui due, pare ucraini, sono in corso esami piu’ approfonditi per capire se hanno subito anche lesioni interne. I medici non hanno ancora emesso una prognosi, ma i due muratori non sarebbero in pericolo di vita. Un terzo lavoratore rimasto coinvolto nel crollo ha riportato invece traumi distorsivi ad una caviglia, oltre a escoriazioni varie.



                                Michele De Lucia