POSITANO LANCIA PIETRE DAL TERRAZZO, PORTATO IN OSPEDALE

0

Lanciava pietre dal suo terrazzo ma senza colpire nessuno a Positano, in Costiera Amalfitana, e all’interno della sua proprietà. Però a causa dell’allarme creato nel quartiere un giovane di 30 anni è stato fermato poi con l’intervento dei vigili urbani e dei carabinieri della stazione di Positano della Compagnia di Amalfi in provincia di Salerno e trasferito in ospedale a Nocera dopo esser stato trasferito al presidio di Castiglione di Ravello, è la seconda volta che succede in Costiera Amalfitana in pochi giorni, dopo l’episodio della donna di Praiano.  Molti conoscono il giovane che non ha mai dato segni di squilibrio e probabile che sia stato un gesto estemporaneo causato da qualche situazione contingente di depressione,  in ogni caso non ha ferito nessuno ne creato danni,  ma nel primo come nel secondo caso bisogna chiedersi se la comunità e la societa civile facciano la loro parte. Questa testata ha riportato la notizia perchè il silenzio, l’omertà e la politica dello “struzzo” non fanno parte della nostra filosofia. Nascondere i fatti è il peggior modo per cercare di risolverli. Precisiamo che il ragazzo  non si è mai rivelato pericoloso se non a se stesso e che è troppo facile voler negare le notizie e così comodamente non sentirsi in colpa, se nessuno sa nessuno si preoccupa. Dunque il ragazzo sta bene e aveva solo bisogno di aiuto, comprensione e vicinanza probabile che il momento di escandescenze, a cui tutti andiamo soggetti, poteva essere canalizzato senza un intervento pubblico.

Lascia una risposta