CAPRI DOPO MEZZO SECOLO CHIUDE SCIALPOPOLO IL CHIOSCO DEI VIP

0

Era l’ultimo baluardo della Capri del dopoguerra e chiude. Era il simbolo di chi veniva a Capri o proveniente da altre località turistiche della Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina, Amalfi, Positano, Sorrento, Ravello, trovava un luogo d’antan. Dopo quasi sessant´anni di attività, il prossimo 4 ottobre chiuderà i battenti il chiosco di ´Scialapopolo´, ultimo baluardo della Capri del dopoguerra, ancora oggi punto di riferimento per turisti di tutto il mondo. Chiude perché è scaduto il contratto di locazione e non ci sono i presupposti per un rinnovo. Già partite le prime proteste. “Con rabbia, impotenza, amarezza e rammarico – affermano i promotori del comitato di cittadini ´Salvare il chiosco di Scialapopolo´ – si avvicina inesorabilmente il giorno della chiusura definitiva di un pezzo della storia di Capri. Dopo quasi sessant´anni di attività nel corso dei quali personaggi come il premier Berlusconi, Mike Tyson ma anche Mariah Carey, tra gli altri, si sono fermati al bar per una foto ricordo o per un succo di cocomero, l´attività cesserà”. Lo scorso anno, per evitare la chiusura dello Scialapopolo, furono raccolte quasi 10mila firme e inviate al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Nei prossimi giorni scatterà un´ennesima iniziativa di protesta.