RAVELLO L´ESTATE DI JACQUELINE KENNEDY

0

Jacqueline Kennedy, la first lady americana, vestita di bianco attraversava la piazza del paese su una seicento decappottabile. Era l’agosto del ’62, un mese e un anno che Ravello e la Costiera amalfitana, da Amalfi a Positano e a Conca dei Marini, non dimenticheranno mai.
Fu l’estate in cui Jacqueline e la figlia Caroline, una bimba di tre anni, decisero di trascorrere le vacanze nella villa Episcopio, di proprietà del Duca di Sangro e affittata quell’anno dalla sorella della first lady americana.

Ora questo luogo, acquistato dalla Regione Campania e dal Comune, vedrà sorgere un grande contenitore culturale e dove sicuramente verrà ricordata Jacqueline Kennedy, che fu insignita della cittadinanza onoraria.

E così gli aneddoti rincorrono ancora quei 23 giorni – dall’8 al 31 agosto – che videro una presenza così importante e mediaticamente travolgente.

Inutile dire che la quiete di Ravello fu letteralmente sconvolta.

La first lady amava il mare e così a Conca dei Marini, nella villa della famiglia D’Urso, Jacqueline Kennedy trascorreva qualche ora prima di buttarsi nella acque limpide della Costa. Sempre circondanta da gorilla, Jacqueline per muoversi liberamente qualche volta usciva alle tre del mattino e visitava Ravello, ma ben presto i turisti cominciarono a seguirla anche di notte e così fu costretta a cambiare di nuovo le abitudini.


Jacqueline Kennedy soggiornò a Villa Episcopio
Cattolica praticante, la moglie di John Kennedy, la domenica non mancava mai alla messa in Duomo, e molti ricordano di quella volta che le fu dedicato uno spettacolo in piazza.

Un gruppo di ragazzini ballò la tarantella indossando i costumi tradizionali, e anche la “presidentessa” si presentò vestita, insieme alla figlia, con abiti della tradizione napoletana.

Fu un momento indimenticabile di cui ancora dopo tanti anni si conservano le tracce orali.

Quando lasciò Ravello a tutti disse che sarebbe tornata con il marito.

Ma putroppo non ha mai potuto mantenere quella promessa: l’anno successivo il presidente fu ucciso a Dallas.


www.ravellotime.it