Legalizzato il poker online, un´apertura dai monopoli

0

Ormai è fatta. Il proibizionismo è finito anche in Italia e, finalmente, centinaia di migliaia di giocatori possono uscire dal grigio delle sale di dubbia legalità per attraversare le porte delle nuove, legalissime, sale da poker online italiane.

L’Aams cioè l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato darà ufficialmente il via ai primi “tavoli virtuali”: certo, non si potranno puntare più di cento euro, ma questa è una limitazione che non dovrebbe avere drammatici effetti sulle aspetattive dei gestori delle sale considerando che, se ai tornei parteciperanno centinaia o anche migliaia di persone le vincite potrebbe risultare sostanziose.

E questo non sembra essere uno scenario poco realistico visto che, secondo AGICOS, agenzia specializzata nel settore dei giochi e delle lotterie, i numeri erano già altissimi anche quando i “nostri” giocatori erano costretti a muoversi nell’illegalità: almeno 200mila, infatti, sembrano essere gli internauti che partecipano illegalmente al poker online sui siti esteri. E di questo numero, almeno la metà ha anche aperto un conto di gioco nelle stesse sale, facendo lievitare gli incassi di poker rooms registrate all’estero.

Da ormai qualche settimana Gioco Digitale e Microgame hanno inaugurato delle sale da poker nelle quale è possibile giocare gratis: il motivo?

Essere i più forti all’apertura di un mercato che sarà spartito da meno di dieci grandi società in tutto.

E la posta in palio non è sicuramente trascurabile: se il mercato mondiale viene valutato per circa 24 miliardi di euro, il rapporto Agicos indica che entro il 2009 ci saranno fra i 200 mila e i 300 mila giocatori per i nuovi siti punto it. “Secondo i nostri calcoli e sulla base delle esperienze internazionali”, afferma Fabio Felici, direttore della stessa Agicos, “verranno aperti circa 500 mila conti-gioco sui siti italiani. Quanto al mercato si dovrebbe aggirare attorno al mezzo miliardo di euro”.
Una bella cifra, dunque, che anche lo Stato Italiano non si farà sfuggire visto che conta di rastrellare circa 15 milioni di euro in più, applicando una “tassa” del 3% sulle somme vinte.

Interessati alle notizie sul poker live ed online? Allora non perdete la nostra nuova sezione interamente dedicata al poker, ricca di consigli e strategie per aiutarvi a vincere al meglio le vostre partite! Le news ed il materiale che troverete, è pubblicato in collaborazione con PokerRoomsOnline.it, la migliore guida in italiano al poker su internet i cui esperti saranno a vostra disposizione per farvi scoprire tutti i lati più segreti di questo gioco.