Positano – Una storia di vita reale

0

Ricordo quando ero un ragazzo due personaggi famosi di Positano : Giacomino Apuzzo e l’ avv. Saverio Natella . Giacomino era il primo tassista di Positano , lui amava scherzare e raccontare barzellette , con lui spesso giocavo a carte ( il 15 ) . Durante l’ inverno spesso rimaneva a mangiare nel ristorante di papa dove spesso si creavano tavolate di amici dove Giacomino rallegrava tutti con le sue battute . All’ epoca collezionavo francobolli una passione che aveva anche Saverio Natella ( si proprio lui , tutti i Positanesi al tramonto lo incitavano dicendo APPICCIA SAVE ) , con lui passavo delle intere giornate invernali a studiare e catalogare i dentellati e a scoprirne tutte le varieta’ , un giorno c’era un signore alla Sponda che in un giardino bruciava cartacce , attirato all’odore acre della carta bruciata mi affacciai e vidi che non si trattava di carta ma di lettere e cartoline . Urali di fermarsi , e gli chiesi se potevo prendere tutte le lettere spiegandogli che ero un filatelico , lui mi sorrise e me ne fece dono . Tutto eccitato poiche avevo gia intuito che le lettere erano d’epoca corsi da Saverio che alla vista di cio me ne diede ragione , mentre ci accingevamo a “ scartare “ tutte le buste vidi Saverio commuoversi dinnanzi a delle cartoline militari in franchigia del Reale esercito Italiano , pensai chissa quanti ricordi avra suscitato quel cartoncino , ma poi all’ improvviso si mise a ridere perche’ trovo una cartolina scritta da Giacomino per corteggiare una signorina dell’ epoca di Positano . Immediatamente corsi in piazza dei Mulini con la cartolina per farla vedere appunto a Giacomino , non era in piazza ma vedevo il taxi , allori corsi al ristorante dove era solito venire per giocare a carte . Quando lesse la cartolina non sapeva se commuoversi o se ridere . Alla fine fini con la vincita di un ambo su Napoli . Questa e’ una comune storia vissuta di due persone famose ed un ragazzo esclusivamente di Positano.


 


 

Lascia una risposta