SALERNO, TRE MORTI SULLA STRADA DOPO LA NOTTE BIANCA A SAPRI

0

Tragico incidente ieri notte, poco dopo le tre, sulla statale 517 per Buonabitacolo: tre le persone morte. Si tratta di Giuseppe Spinelli di 25 anni, Vincenzo Del Prete di 24 (entrambi residenti a Sassano) e Angela Giannetti di 19 residente a Sapri. L’incidente è avvenuto nel comune di Buonabitacolo nel Cilento in provincia di Salerno, i tre erano di ritorno dalla notte bianca a Sapri.  Una vittima anche a Salerno sempre nella notte. A perdere la vita un 45enne ucraino in via Ligea. Il suo amico guidava in stato di ebrezza. Secondo una prima ricostruzione c’è stato uno scontro frontale fra un’Audi A6 con a bordo i tre giovani e una Rover 45 con a bordo il 54enne Angelo Rinaldi di Buonabitacolo, quest’ultimo rimasto ferito in modo non grave.
• Il 54enne unico superstite, che lavora come cuoco in una trattoria del Golfo di Policastro, è stato trasportato all’ospedale di Polla. L’impatto è stato violentissimo. Le due autovetture quasi non si riconoscevano, diventate un cumulo di lamiere. L’incidente è avvenuto poco prima delle 3.30, lungo la strada statale “Bussentina” che collega il golfo di Policastro con il Vallo di Diano. Le due auto coinvolte si sono scontrate nei pressi di una curva.
• I soccorsi sono arrivati in pochi minuti sul posto, ma per i ragazzi non c’era più nulla da fare: sono morti sul colpo. Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenute tre ambulanze del 118 coordinate dal direttore Giuseppe Basile e i vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina che hanno estratto i corpi dalle lamiere. Le autovetture viaggiavano in direzione Padula ma improvvisamente una delle due potrebbe aver effettuato una manovra errata per immettersi nello svincolo di Buonabitacolo. è questa una prima ricostruzione della dinamica dell’incidente, fornita dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina, diretti dal tenente Giovanni Prisco. Il ferito, ancora sotto choc, è stato trasportato al nosocomio di Polla dal personale sanitario inviato dal 118. Le salme dei tre ragazzi, su disposizione del pubblico ministero del tribunale di Sala Consilina, sono state trasportate presso l’obitorio dello stesso ospedale in attesa dell’esame autoptico. Gli inquirenti hanno escluso l’ipotesi che al momento dell’incidente le vittime fossero sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o alcoliche.
• La prima ad essere identificata è stata la 19enne Angela Giannetti di Sapri, molto conosciuta nella cittadina cilentana in quanto il padre è il titolare di una nota azienda all’interno del porto di Sapri ed è stato vice presidente della locale squadra di calcio.
• Difficile invece, a causa delle ferite, l’identificazione dei due ragazzi di Sassano. Uno dei due è stato decapitato dalle lamiere di un guard rail che durante l’impatto ha sfondato il finestrino anteriore e lo ha colpito alla testa. Ancora da fissare la data e l’orario dei funerali. Intanto i carabinieri stanno passando al vaglio ogni particolare rilevato sul luogo dell’incidente cercando di ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente. Gli uomini dell’arma stanno analizzando le tracce di pneumatici lasciati sull’asfalto e la velocitá con cui viaggiavano al momento dello schianto le due automobili. Nella giornata odierna probabilmente i carabinieri interrogheranno il 54enne di Buonabitacolo rimasto ferito. Toccherá a quest’ultimo raccontare cosa è successo realmente in quei pochi secondi prima della tragedia. La notizia dell’incidente ha fatto velocemente il giro di tutto il comprensorio dove i tre ragazzi erano molto conosciuti.
Vincenzo Rubano

Lascia una risposta