COSTIERA AMALFITANA PARALIZZATA. GAGLIANO, SIAMO ALLE SOLITE

0

In merito all’interruzione della statale 163 amalfitana, che dura ormai dalla notte fra il 14 ed il 15 agosto, e fra i Comuni di Furore e Praiano, è intervenuto il Consigliere Regionale Salvatore Gagliano che ha dichiarato: “ Siamo alle solite. Non è possibile che ai primi incendi, immediatamente si verifica puntualmente il blocco dell’unica e sola arteria che collega i paesi della Costiera Amalfitana con il capoluogo. E’ inaudito che in 3 giorni nulla è stato fatto, e nessuna iniziativa è stata assunta da chiunque. E né vale quale giustificazione il fatto che siamo in Agosto. In questi casi non c’è tempo da perdere bisogna intervenire subito senza tergiversare. Ed invece ci si trova di fronte in un’apatia generale. L’unica cosa che si pensa di fare è di realizzare un muro pensando che in questo modo si risolva il problema. Intanto l’economia della Costiera Amalfitana, non solo Positano e Praiano, ma anche Amalfi, Atrani, Ravello e tutti gli altri centri, sta subendo un danno ulteriore. Turisti che si sentono totalmente “sequestrati” da tale problematica. Emergono così i problemi di sempre. Una totale mancata programmazione rispetto al risanamento dei costoni rocciosi. Viene il dubbio che a qualcuno possano interessare molto di più interventi di somma urgenza rispetto ad interventi seri e programmati. E tutto ciò dimostra ancora una volta la totale inutilità delle Comunità Montane visto che neanche in queste emergenze dimostrano un minimo di attività in positivo, per cui ribadisco che prima le Comunità Montane si eliminano e prima si abbattono costi totalmente inutili. Naturalmente anche i tanti dipendenti di strutture turistiche che devono obbligatoriamente percorrere il tratto Amalfi – Positano e viceversa stanno trovando difficoltà immense visto che devono effettuare tragitti tortuosi per raggiungere i luoghi di lavoro. In tutto ciò tutti in ferie, ed i territori abbandonati a loro stessi. Mi auguro che in maniera definitiva, utilizzando i fondi POR 2007 – 2013 si possa affrontare e risolvere il problema di queste continue chiusure della SS163. Concludo dichiarando che ancora una volta le istituzioni tutte, hanno dimostrato grande superficialità e poca attenzione per uno dei più bei fiori all’occhiello della nostra splendida Italia. Sono certo che in nessun posto turistico di tale prestigio, tutto sarebbe restato fermo per ben 3 giorni. Qui invece dobbiamo assistere a questo deprimente spettacolo

Lascia una risposta