INCENDIO A PRAIANO FERMATI PRESUNTI PIROMANI

0

Praiano. Caccia ai piromani ieri pomeriggio a Praiano in Costiera Amalfitana. Fermate quattro persone  due delle quali stavano pulendo delle proprietà private dalle quali poi si sarebbero divampati degli incendi. I due, su disposizioni del proprietario del terreno, avrebbero dato fuoco alla sterpaglia in località Trivio a  Praiano, sul confine con Agerola, verso il sentiero degli dei, ma il forte vento ha spinto le fiamme oltre il confine  della  proprietà privata invadendo i boschi circostanti. Avvisati i carabinieri sono intervenuti immediatamente sul posto e hanno visto quattro persone fuggire al loro arrivo su una Yaris Blu, da qui l’inseguimento fino all’albergo Tritone e il fermo di quattro persone, poi subito rilasciate dopo gli accertamenti. Per loro solo una sanzione amministrativa per l’incauto incendio, infatti è assolutamente vietata l’accensione di qualsiasi fuoco in questo perido. .  Ad avvisare i carabinieri è stato il consigliere regionale Salvatore Gagliano  che da una barca ha assistito al propagarsi delle fiamme. I quattro sono stati  bloccati proprio davanti al suo albergo dai carabinieri che dopo averli identificati li hanno condotti presso la compagnia di Amalfi. Voglio sottolineare la grande efficienza dei carabinieri della Costiera Amalfitana, da Amalfi, Ravello e  Positano – dice il consigliere regionale Salvatore Gagliano -, che dopo aver fermato una rissa l’altro ieri, fanno controlli di tutti i tipi e ora sono intervenuti tempestivamente su quelli che potevano essere piromani, pur non essendo un numero elevato riescano a garantire la sicurezza in tutte le ore del giorno dei cittadini della Costiera Amalfitana e riteniamo debbano avere un riconoscimento” L’allarme incendi in Costiera Amalfitana comunque continua. “Bisogna tener alta la guardia – dice il presidente dell’associazione ambientalista Posidonia Vito Casola -, solo pochi giorni fa l’episodio dove un volontario della Millenium, per intervenire in un incendio a Tovere di Amalfi, si è addirittura ferito. Bisogna puntare alla prevenzione, sappiamo quali sono i punti colpiti dai veri piromani. Sono a rischio particolarmente le aree limitrofe di Positano verso Sorrento e verso Praiano, Capo D’orso a Maiori, Cetara, e l’area che va da Praiano a Furore.”


Michele Cinque