POSITANO FAMIGLIA INGLESE SCAPPA PER NON PAGARE IL CONTO

0

POSITANO — Avevano usufruito per una settimana del meticoloso servizio a “quattro stelle” dell’albergo «Villa Flavio Gioia» a Positano, godendo anche dello splendido panorama che solo la Costiera Amalfitana sa offrire. Poi però, al momento di pagare il conto, una famiglia inglese — composta da padre, madre, due figli più un’amica dei ragazzi — ha preferito svignarsela. Riuscendo quasi a farla franca. Perchè solo in extremis, all’aeroporto di Capodichino dove avevano il volo di rientro in Gran Bretagna, la Guardia di Finanza è riuscita ad acciuffare la famiglia in fuga. «Queste persone avevano prenotato tramite agenzia, ma dovevano pagare loro l’importo dell’albergo — spiega il proprietario del Flavio Gioia Christian Cinque — l’agenzia mi aveva comunicato che se prepagavano mi avrebbero versato i soldi, altrimenti mi dovevano pagare i clienti. Il soggiorno dal 2 al 9 agosto costava 1800 sterline circa 2.200 euro, il giorno prima di partire gli ho chiesto il pagamento e mi avevano detto che avevano già pagato ma non mi hanno dato il voucher di pagamento, ma una ricevuta di 700 sterline, meno della metà dell’importo del pernottamento, che poteva essere anche per altri servizi come il viaggio o l’affitto della macchina che loro avevano fatto ad un’agenzia all’aereoporto di Napoli». A questo punto, il proprietario dell’albergo ha dato un ultimatum agli inglesi: «Li ho avvisati che se non mi pagavano li avrei denunciati ». Il giorno dopo, i turisti alla vista degli uomini della Finanza che arrivavano in albergo si sono dati alla fuga. E presa l’auto nel parcheggio sono scappati. Ma la Guardia di Finanza di Positano, guidata dal maresciallo Gennaro Gargiulo, si è messa sulle tracce dell’auto: individuata la società noleggiatrice dal numero di targa, hanno scoperto che il mezzo doveva essere restituito all’aereoporto di Capodichino. Così sono stati bloccati proprio mentre restituivano l’auto. I turisti inglesi sono stati fermati, identificati e segnalati, ma poi rilasciati per non fargli perdere l’aereo. «Sono scappati portandosi dietro anche la chiave della camera — dice Christian Cinque, titolare dell’albergo — in Inghilterra per un caso analogo a questo sarebbe successo il finimondo. Ho minacciato di denunciare tutti, ieri l’agenzia ha detto che saremo rimborsati».
 Un episodio che fa discutere in Costiera Amalfitana, Amalfi, Ravello e dintorni. Non sembra così raro che qualche turista faccia suo il motto di Woody Allen “Prendi la vacanza e scappa…” 


Michele Cinque