SCRITTE DENIGRATORIE, INTER RISARCIRA´ TIFOSO NAPOLI

0

Per le scritte denigratorie nei confronti del meridione al secondo anello della curva nord, l’Inter e’ stato condannato a pagare 1.500 euro a un tifoso napoletano. Il giudice di pace di Renato Marzano della I sezione di Napoli ha accolto il ricorso dell’avvocato Raffaele Di Monda contro l’Internazionale F.C. Milano Spa di Massimo Moratti, riconoscendo che dovra’ pagare i danni esistenziali a un tifoso del Napoli dopo la gara della stagione 2007/2008 Inter-Napoli. La societa’ campione d’Italia in carica e’ stata riconosciuta colpevole in virtu’ della responsabilita’ oggettiva quale ospitante allo stadio di S. Siro dell’incontro del 6 ottobre 2007, e dovra’ versare 1.500 euro, oltre spese legali, a titolo di risarcimento del danno esistenziale subito da G.D.B. Il giudice si e’ espresso in favore del tifoso partenopeo, che ha lasciato lo stadio indignato da scritte che recitavano “Napoli fogna d’Italia”, “Ciao Colerosi”, “Partenopei tubercolosi”, e “Infami”, cui si aggiungevano canti e cori giudicati razzisti e offensivi. L’azione legale, vinta in primo grado, nonostante l’opposizione dei legali dell’Internazionale F.C. Milano spa, che ne chiedevano la cancellazione per errata competenza territoriale, si inserisce nel progetto ‘Programma Innovazione Napoli’, promosso dall’associazione Ego di Napoli, di cui Di Monda e’ presidente.


                                   Michele de Lucia

Lascia una risposta