Santa Croce di Magliano (CB). SACROCAM.

0

Con la VII edizione del “Santa Croce Contemporary Art Museum Project”, la rassegna d’arte contemporanea curata da Luigi Mastrangelo, è stato inaugurato, con la mostra “Collection”, il SACROCAM – “Santa Croce Contemporary Art Museum”, ricavato dalla ristrutturazione dell’ex palazzo comunale, sito tra via Bicchierino e via Colonna, nel pieno centro di Santa Croce di Magliano. Un evento importantissimo per il paese che ospiterà artisti di fama internazionale.


Sabato 9 agosto 2008 con la mostra “Collection” è stato inaugurato a Santa Croce di Magliano, nella provincia di Campobasso, il “Sacrocam” – “Santa Croce Contemporary Art Museum”, ideato e diretto da Luigi Mastrangelo, e ciò è avvenuto subito dopo l’inaugurazione della Galleria d’Arte Comunale, diretta da Giorgio Berchicci, a Castelpizzuto, in provincia di Isernia, con la mostra “Fenomena”, avvenuta mercoledì 30 Luglio 2008.



Il progetto per il “SACROICAM” è nato, quasi per gioco, cinque anni fa ed ha come obiettivo di inserire il Molise, con orgoglio ed originalità, all’interno del circuito dell’arte contemporanea, così che esca dall’isolamento e partecipi al circolo planetario del consumo della cultura e dell’informazione. Più di 100 opere sostengono il piccolo patrimonio del Museo che Luigi Mastrangelo ha magicamente messo insieme, con l’aiuto delle Istituzioni, Provincia e Comune, secondo una linea che va dalla “pop-art”: Angeli e Festa ai Post-Moderni: Ontani, Benuzzi, Levini, Jori e Salvatori, dalla “pittura mediale”: Passarella, Mazzoni, Lamberti e Cascavilla fino alla “nuovissima figurazione”: Galeano, Macaione, una linea che ereticamente il Museo intende portare avanti. La sede debitamente ristrutturata è il Palazzo del vecchio Comune, situato nel centro del paese; creare una armoniosa coesistenza tra uomo, cultura e natura in Molise è possibile, perché secondo Mastrangelo ha tutte le caratteristiche per diventare un oasi di pace, rifugio di artisti e amanti della natura, un luogo ideale per apprezzare l’arte contemporanea.
 


Ecco i nomi della mostra “Collection” al Sacrocam: Karin Andersen, Franco Angeli, Nino Barone, Matteo Basilè, Bruno Benuzzi, Aurelio Bulzatti, Sergio Cascavilla, Claudio Costa, Enzo Esposito, Ermelindo Faralli, Tano Festa, Carlo Fontana, Ettore Frani, Raimondo Galeano, Simona Gavioli, Antonio Giordano, Rivka Hetherington, Marcello Jori, Gabriele Lamberti, Felice Levini, Giorgio Lupatelli, Giulio Macaone, Nicola Mcolino, Stefano Marchesini, Michele Marzano, Vincenzo Mascia, Antonella Mazzoni, Fabiola Mignogna, Luigi Ontani, Cesare Pacitti, Fabrizio Passerella, Gianni Pedullà, Roberto Perciballi, Michele Peri, Michele Pucacco, Pierlui Pusola, Pno salvatori, Leonardo Santoli, Ernesto Saquella, Franco Savignano, Gaia Scaramella, Stefano Scheda, Ernesto Sebastiano, Mario Serra, Antonio Sofianopulo, Igor Verrilli, Mario Volpi, Giorgio Zucchini. 


La lettura delle opere d’arte contemporanea se avviene anche nei paesi e nei piccoli centri riesce ad essere ancor più interessante e comprensibile. L’occhio esercitato potrà, così, rendersi conto meglio delle variazioni ed alimentare una coscienza critica. Il “senso del mondo” è captabile nel paese come nel grande centro metropolitano; l’importante è che ci siano le pregiudiziali sostanziali, vale a dire struttura efficiente e opere di qualità accettabile. Si innescano, poi, quei meccanismi di lievito culturale che portano al confronto e alla discussione, alimenti del sano vivere civile.


 


Paese da vedere e museo da visionare per chi ha voglia di entrare nel Molise per scoprire e conoscere una regione discreta, volutamente appartata, ma ricca di tradizioni e con una gran voglia di novità.


 


Maurizio Vitiello



Info:
Inaugurazione: Sabato 9 agosto 2008, 18.30



Museo Sacrocam
Santa Croce Contemporary Art Museum
Via Colonna, 5 – 86047 Santa Croce di Magliano (Campobasso)


Tel +39 338 8530817