Vacanze al via, ma con i lavori in corso

0

Accordo tra Anas e Aci per far fronte al traffico su gomma delle vacanze. Rimozione dei cantieri mobili nei giorni più critici, potenziamento della vigilanza sulla rete autostradale e numeri gratuiti di assistenza per chi viaggerà sulle quattro ruote: questi i principali punti del “piano per l’esodo estivo”, rivolto ai circa 130 milioni di autoveicoli che, tra luglio e settembre, sulle autostrade a pedaggio percorreranno in tutto 8 miliardi di chilometri.
Sceglieranno la macchina privata come mezzo di spostamento «3 italiani su 4», ha detto Enrico Gelpi, presidente Aci. Per loro sarà critica l’A3, la Napoli-Salerno-Reggio Calabria. Quest’anno i cantieri che non si possono rimuovere coprono più chilometri rispetto al 2007. Si tratta di 9 cantieri fissi e di 71,5 chilometri di carreggiata unica a doppio senso di marcia (contro i 39,3 chilometri dello scorso anno). Ciò è «a dimostrazione della forte accelerazione che l’Anas ha dato ai lavori», spiega la società. Lavori che, ha detto il presidente Pietro Ciucci, interessano «un’autostrada di 440 chilometri aperta al traffico». Negli ultimi quattro anni sono stati ricostruiti 190 chilometri. «Tempi record per un’opera così impegnativa» ha ribadito Ciucci, annunciando poi che «i lavori per la Salerno Reggio Calabria saranno conclusi entro il 2013». I viaggiatori di questa estate avranno un numero verde Anas solo per l’A3: 800.290.092. La società ha inoltre impiegato 320 unità, 40 vetture, 105 telecamere e 30 pannelli a messaggio variabile per ridurre i disagi degli automobilisti. Gli altri cantieri che non si possono rimuovere saranno 35, di cui 1 ad alta criticità (sulla A24 Roma-L’Aquila-Teramo), 16 a media criticità e 18 a bassa criticità.
Saranno invece rimossi tutti i cantieri mobili nei giorni da bollino rosso(1-4 agosto; 7-11 agosto; 17,23,24,25 e 30 agosto; 1 settembre) e nei fine settimana di questo mese.
L’Anas ha inoltre disposto il monitoraggio delle rete autostradale in concessione, per verificare se i servizi, i piani esodo e i cantieri sono efficienti. Inoltre, su tutta la rete, l’Anas impiegherà 1.200 unità del suo personale, 700 automezzi e monitorerà le autostrade 24 ore su 24. Chiamando l’803.116 (gratuito) dell’Aci si avranno informazioni sulla viabilità e assistenza su strada, fornita da 5.000 addetti e 3.500 mezzi di intervento.
www.stradeanas.it





                                           Michele De lucia

Lascia una risposta