SORRENTO SCOPERTI SCARICHI ABUSIVI A MARE, FORSE LA CAUSA DELL´INQUINAMENTO

0

Sorrento – Due scarichi abusivi scoperti nel rivolo del vallone dei Mulini potrebbero essere una delle cause dell’inquinamento che ha imposto il divieto di balneazione nel tratto di spiaggia libera del litorale sottostante la villa comunale. Li hanno scoperti, ieri mattina, nel corso di un sopralluogo congiunto i tecnici dell’Asl Na5, con personale dell’ufficio Tecnico e della Gori, assistiti dai vigili e dai militari dell’ufficio locale marittimo della capitaneria di porto. Gli scarichi abusivi che confluivano in un’unica condotta che scaricava nel rivolo del vallone dei Mulini e direttamente in mare erano collegati a due strutture adibite a case vacanza di proprietà di due società con sede in via Marina Piccola. I due scarichi sono stati sigillati. «È assurdo – dice il sindaco di Sorrento, Marco Fiorentino – che una struttura destinata ad accogliere i turisti incorre in irregolarità ambientali con conseguenti disagi per il territorio. Un attacco al nostro mare che non è mai stato così pulito, come ha rilevato anche Goletta Verde nella sua recente tappa a Sorrento». Ieri mattina, inoltre, l’Arpac ha effettuato nuovi prelievi nella zona del punto 85, dove era stata rilevata un’alterazione macrobiologica dopo le analisi del 14 e 18 luglio scorsi, determinando il divieto di balneazione su un fronte di 200 metri. (a. s. il Mattino)

Lascia una risposta