Scuola, torna la condotta e farà media

0

Novità per quanto riguarda il prossimo anno scolastico, torna la condotta e farà media. Il Ddl varato dal consiglio dei Ministri, con Disposizioni in materia di istruzione prevede il ritorno della condotta e anche la possibiltà di bocciare nel caso in cui questa risulti insufficiente. Questa nuova norma sarà valida per gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Secondo il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini “Il comportamento deve concorrere alla valutazione complessiva dello studente”. Quindi chi non avrà una buona condotta non sarà ammesso all’anno successivo, “Valutare il comportamento significa rafforzare nella comunità scolastica l’importanza del rispetto delle regole e, dunque, la capacità dello studente, cittadino di domani, – aggiunge il Ministro – di saper stare con gli altri, di esercitare correttamente i propri diritti, di adempiere ai propri doveri e di rispettare le regole poste a fondamento della comunità di cui fa parte”. Quest’ultimo provvedimento varato dal governo Berlusconi, servirà a responsabilizzare gli studenti e i docenti, ma soprattutto a limitare i casi di bullismo nelle scuole e violenza. Per educare al meglio i giovani italiani, dal prossimo anno sarà introdotta la disciplina “Cittadinanza e costituzione”. Una nuova materia che servirà secondo il Ministro Gelmini “Alla diffusione della cultura della cittadinanza e della conoscenza delle istituzioni tra i giovani deve essere inserita a pieno titolo nel piano dell’offertà formativa”.


Umberto Gallucci (www.partenopress.com)

Lascia una risposta