PRAIANO FESTIVAL DELLA TRADIZIONE

0

Torna il Festival della tradizione a Praiano, dal 25 luglio al 29 agosto, nel cuore della Costiera Amalfitana, fra Positano e Amalfi, fino al 29 agosto. Una iniziativa indovinata seguendo quello che può essere la mission di un paese come Praiano per il turismo, valorizzare le sue ricchezze legate alla tradizione. Durante sette edizioni del Festival della Tradizione, Praiano ha ospitato oltre trenta gruppi di musicisti provenienti da ogni parte d’Italia, espressioni delle rispettive aree folcloristiche, di culture e stili particolari e di etnie alloglotte giunte nella penisola già da alcuni secoli. L’Italia è da sempre meta di viaggiatori, pellegrini, emigranti, ricercatori, sognatori; di questa nostra ricchissima terra ognuno ne ha fatto l’utilizzo che ha creduto più opportuno, lasciando, nel bene e nel male, traccia della sua presenza o del suo passaggio. La nostra penisola, emblema della cultura continentale, nei tempi ha avuto più volte il compito di raccogliere, sintetizzare, tradurre, subire, rinascere; uno dei risultati di questo processo è l’universalità della Tradizione folclorica che, da Nord a Sud, da ieri ad oggi, ne racconta i singoli passaggi e, mutatis mutandis, ne conserva i valori. È per questo motivo che ancora oggi una tarantella, una tammurriata, una friscalettata, una danza tzigana o klezmer riescono simpaticamente a mettere in moto i nervi di chi, fra il pubblico, è ancora vivo e non cede alle mortificazioni del commercio ideologico e culturale.
Con queste sane premesse presentiamo quest’anno altri quattro gruppi musicali in rappresentanza di altrettante apparenti diversità e tendenze. Una parabola che parte dai cantastorie siciliani, molto coscienti della propria missione, per giungere ad una simil-koinè linguistica e culturale di pura matrice molisana. Al centro del percorso, due fra le più significative espressioni della musica rituale nomade, luogo nel quale convivono tutte le forme musicali codificate, la musica tzigana e il klezmer, generi accomunati dalla condivisione di destini e desideri, caratterizzati dalla capacità di mettere in gioco con la massima forza i sentimenti e le emozioni dell’essere umano. Dopo il successo del gruppo siciliano Unavantaluna  del 25 luglio altri appuntamenti vi saranno l’8 Taraf Metropolitana ,22 Malastrana duo,29 agosto Giuseppe Spedino Moffa