Campi Flegrei. Nuovo Portale.

0

La presentazione del nuovo portale sui Campi Flegrei www.flegreapark.it , ideato e realizzato dalla Seneca sas e dall’associazione Flegrea Park, deve essere valutato alla luce delle emergenza rifiuti, che ha contribuito a decretare l’esclusione dell’area flegrea dal patrimonio dell’Unesco. Macroscopica conseguenza di uno stato di fatto che sta stritolando la capacità attrattivo-turistica di una delle “culle dell’umanità”.


Presentato nell’incantevole scenario delle Terme Stufe di Nerone di Bacoli, realizzato con i fondi POR Campania misura 1.10 Parco Campi Flegrei e rilasciato in rete, il portale di promozione culturale e turistica dei Campi Flegrei intende coinvolgere aziende, istituzioni, enti pubblici e privati ed associazioni culturali, sindacali e di categoria, club, circoli e ordini professionali per fare rete spinti da un obiettivo comune. “Non c’è la tradizione di fare rete per creare sviluppo economico – ha esordito Francesco Soranno, amministratore della Seneca sas – il singolo albergatore non può fare molto per il territorio se è isolato”. Un’iniziativa nata dall’amore per la propria terra, come ha rimarcato Massimiliano Tesone, presidente dell’associazione Flegrea Park, una terra che presenta caratteristiche uniche e peculiari.


L’iniziativa di creare un nuovo portale è stata lodata dall’assessore Roberto Laringe del Comune di Bacoli, che ha sottolineato l’importanza di incentivare la conoscenza dei luoghi a vocazione turistica attraverso il web. Infatti circa il 60% di chi viaggia si informa e pianifica i propri itinerari grazie a Internet. Anche per l’assessore Laringe fare sistema è creare le condizioni ambientali per l’incoming turistico, puntando sulla riqualificazione ambientale ed urbanistica per incentivare l’appeal dei Campi Flegrei.


L’iniziativa ha riscontrato l’interesse anche del Comune di Monte di Procida. Il sindaco Francesco Paolo Iannuzzi si è infatti dichiarato entusiasta del portale flegreapark.it ed ha assicurato la massima collaborazione da parte dell’amministrazione comunale, poiché il portale implementa la conoscenza della storia e degli eventi organizzati sul territorio. “Oggi chi fa l’imprenditore è un eroe – ha detto – perché rischia in proprio e spesso le istituzioni con cui ci si interfaccia non colgono il messaggio volto ad incentivare lo sviluppo della zona”.


“Siamo già in un periodo di sviluppo” ha detto Francesco Escalona, presidente del Parco Regionale dei Campi Flegrei, che ha sottolineato che le varie iniziative presenti sul territorio flegreo sono frutto di un piano di intervento iniziato alcuni anni fa. Il problema della valorizzazione dell’area sta nella comunicazione, nodo centrale di tutto ciò che si realizza, e nella concorrenza territoriale. “Perché mentre i Campi Flegrei erano sommersi dall’immondizia, la penisola sorrentina non lottava con lo stesso problema? – ha domandato provocatoriamente alla platea –noi cittadini dobbiamo sforzarci di vivere bene sul nostro territorio, solo così riusciremo a richiamare turisti e a renderli soddisfatti del loro soggiorno”.


Il nuovo portale, per ora in lingua italiana ed in lingua inglese (ma per settembre o ottobre sarà disponibile anche in tedesco ed in francese), consente di effettuare un viaggio virtuale attraverso i Campi Flegrei (Pozzuoli, Solfatara, Averno, Lucrino, Cuma, Bacoli, Baia, Fusaro, Monte di Procida, Miseno, Ischia, Procida, Vivara, Quarto e “Napoli Flegrea”) grazie alla sezione “Itinerari Flegrei” ed alla visualizzazione di oltre trenta clip-video sui siti archeologici, storici e paesaggistici, di venire a conoscenza delle maggiori strutture ricettive e di ristorazione nella sezione “Ospitalità”, di essere informati sui principali eventi culturali e di spettacolo attraverso la sezione “Eventi e Cultura”, continuamente aggiornata.


Grazie alla creazione della Flegrea Card turisti e viaggiatori potranno prenotare ed acquistare sul web servizi turistici integrati offerti dagli operatori della zona. In cantiere anche altre iniziative tra cui una giornata di ciclo-turismo nei Campi Flegrei, ad ottobre, proposta dalla Seneca sas e dalla rivista modenese “A ruota libera”, edita dall’Arcadia srl, ed uno speciale dedicato ai Campi Flegrei che sarà distribuito ai 40mila abbonati della rivista in tutta Italia.