Il giovane cinema italiano all´Ischia Film Festival

0




Si apre all’insegna del giovane cinema Italiano la sesta edizione dell’Ischia Film


Festival, che si svolgerà dal 23 al 29 Giugno.


«La nostra non è stata una scelta casuale – ha dichiarato il direttore artistico


Michelangelo Messina -, abbiamo voluto invitare ad Ischia alcuni dei giovani cineasti più


sensibili al ruolo del territorio all’interno dell’opera cinematografica».


Tanti gli ospiti attesi negli scenari più suggestivi dell’isola verde. Saranno presenti


Duccio Chiarini regista del cortometraggio “Lo Zio” (Sezione in concorso), il regista


Pierluigi Ferrandini per “Vietato Fermarsi” (Sezione cortometraggi in concorso), Pier Paolo


Giarolo autore del documentario “Boygo” (Sezione in concorso), Silvia Luzi e Luca Bellino


registi del documentario “La Minaccia” (Sezione in concorso), Francesco Cordio e Paolo


Pagnoncelli coautori del documentario “Inti-Illimani – Donde las nubes cantan” (Sezione


Documentari fuori concorso) presentato in anteprima nazionale al festival, il produttore


Andreas Eicher per “Nothing but Ghosts” (Sezione Primo Piano), Lorella Zanardo per


“L’Iraq prima della guerra” (Sezione Location Negata), il regista Paul Kieffer del


lungometraggio “Notti d’Arabia” (Scenari Euromediterranei) e il regista Salvatore


Romano per “Liberarsi(figli di una rivoluzione minore)” (Sezione fuori concorso).


Protagonista della prima serata della kermesse dedicata alle location e al


cineturismo sarà il regista salentino Edoardo Winspeare, ma incontreranno il pubblico


anche Vincenzo Marra, che parlerà del suo film “Tornando a Casa” e Francesco Munzi


l’unico italiano ad essere stato selezionato al festival di Cannes con “Il Resto di Niente”,


nella sezione Quinzaine des Realisateurs. Nel corso della settimana oltre cento opere


della selezione ufficiale saranno proiettate al festival tra cui molte attese anteprime.