Camorra, Bassolino: "Legalità prima condizione per lo sviluppo"

0












NAPOLI – Il processo Spartacus, nei scorsi
giorni, “ha riportato ancora una volta l´attenzione nazionale
sugli sporchi affari dei camorristi”. Adesso, dice il
presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, sul suo
blog, “bisogna andare avanti, e combattere su tutti i fronti la
criminalità organizzata, colpendo le sue attività criminali e
portando alla luce i suoi lucrosi e smisurati interessi
economici”.

“Avere a cuore il Mezzogiorno oggi significa creare le
condizioni affinché ci sia vero sviluppo, e la prima di queste
condizioni si chiama legalità – ribadisce Bassolino – E noi
siamo impegnati giorno per giorno su questo fronte, insieme a
tanti cittadini e a tutte le forze sane della nostra regione”.
“In queste ore sono iniziate le attività della Casa don Diana
a Casal di Principe.

La dimora blindata di un boss del clan dei
Casalesi, dove la giunta regionale si è riunita circa un mese
fa, è diventata un centro di accoglienza e recupero per minori
che vivono situazioni di disagio sociale – ricorda il
governatore – La casa ospita già i primi bambini, e tutti i
posti disponibili saranno occupati nel giro di un mese”.

La settimana prossima invece, a San
Cipriano D´Aversa, spiega Bassolino, “saranno ultimati i lavori
di un altro bene confiscato ai Casalesi, e precisamente al boss
Antonio Basco, condannato nell´appello del processo Spartacus a
oltre vent´anni di reclusione”.

“Grazie al supporto della Regione, la ex proprietà di Basco
diventerà presto un centro sociale e un laboratorio per persone
che soffrono di problematiche mentali – aggiunge – Infine, nei
prossimi giorni, torneremo a Casal di Principe per inaugurare il
Teatro della Legalità, una struttura appartenuta proprio al
temibile Sandokan che vogliamo far diventare un centro di
formazione culturale e teatrale per i tanti giovani della zona.
Si tratta di un evento importante, dal grande valore simbolico,
un segno tangibile dei risultati che lo Stato sta ottenendo
nella sua battaglia per la legalità”.

Bisogna che ci sia sviluppo, sottolinea Bassolino, e quindi
legalità: “noi siamo impegnati giorno per giorno su questo
fronte, insieme a tanti cittadini e a tutte le forze sane della
nostra regione”.


fonte: metropolisweb.it


                                                  Michele De Lucia