A Tramonti trenta piccoli genetisti

0

A Tramonti trenta piccoli genetisti


 


Gli alunni dell’Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli di Tramonti, paese dopo Amalfi e Ravello in Costiera Amalfitana,  saranno premiati domani pomeriggio (20 giugno, ore 18,00) a conclusione del corso svoltosi presso il laboratorio di genetica, unico gabinetto scientifico della Costiera realizzato con fondi Pon


 


 


In oltre quattro mesi hanno imparato l’anatomia del genoma umano. Dalle mutazioni alle potenzialità e problematiche della diagnostica molecolare di malattie genetiche. Sono gli alunni dell’istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Tramonti, che all’interno del progetto Il futuro nei geni” hanno affrontato la difficile materia sotto la guida di un biologo che ha seguito passo dopo passo il perfezionamento della conoscenza scientifica della materia. E così, in trenta, sono pronti a ricevere domani (20 giugno) il meritato attestato di piccoli genetisti, al termine del corso svolto in questi mesi all’interno di un laboratorio attrezzato, vero fiore all’occhiello della struttura scolastica guidata dal dirigente scolastico Alfonso Memoli che ha dato vita al progetto aderendo ai fondi Pon. Ed è grazie all’Unione Europea, ma anche alla felice intuizione del preside e degli insegnanti, che Tramonti può ostentare da quest’anno con orgoglio il primo laboratorio attrezzato della Costiera Amalfitana, dedicato alle materie scientifiche ma più in particolare alla conoscenza del genoma umano.


 


Il progetto della durata di 30 ore, era rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo grado  scelti tra le eccellenze delle prime classi, ed ha proposto un ampliamento dello studio delle scienze mediante un’attività di formazione mirata alla conoscenza della genetica di base e dei meccanismi che regolano i geni, la trasmissione ereditaria e la variabilità genetica degli organismi. In particolare, la conoscenza dei principi dell’ereditarietà e delle alterazioni cromosomiche principali vuole essere sia educazione trasversale sia incentivazione delle forme di prevenzione e di screening primario e secondario offerte dalle strutture sanitarie del territorio, ma anche una educazione alla diversità per una corretta cultura dell’handicap.


 


Domani pomeriggio, alle ore 18.30, è in programma presso l’Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli, la cerimonia di consegna degli attestati ai ragazzi che hanno aderito in quest’anno scolastico ai progetti Pon. Ben sei, quelli realizzati, oltre al laboratorio di genetica, dall’istituto scolastico che offre nuove opportunità di conoscenza e soprattutto di aggregazione per i più piccoli.


 


Tra i progetti realizzati, spiccano “La realtà sociale: regole e strutture per una convivenza civile” destinato alla conoscenza degli elementi fondamentali del diritto e dell’economia nonché della struttura regolativa della società; “Orientarsi nel mondo del lavoro” realizzato con l’intenzione di sensibilizzare i ragazzi ad una riflessione sul proprio futuro lavorativo e professionale, offrendo loro conoscenze basilari circa la legislazione settoriale e le forme contrattuali tipiche; “Nuove tecnologie e mondo del lavoro” un approfondimento per sviluppare le competenze nell’utilizzo del computer ed in particolar modo nell’utilizzo dei programmi di scrittura; “Laboratorio di lettura e scrittura come risorsa relazionale” destinato principalmente agli alunni diversamente abili, al fine di potenziare l’offerta formativa a loro dedicata e sviluppare le capacità di autonomia e di integrazione; “Conosco ed uso il computer” per avvicinare gli alunni all’utilizzo del computer come mezzo per imparare e per crescere.


 


I progetti rientrano nel Programma Operativo Nazionale 2007-2013 denominato “La scuola per lo sviluppo”, un percorso integrato d’intervento collocato all’interno del Quadro Comunitario di Sostegno (QCS) e cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (F.S.E.) – Competenze per lo sviluppo,  e dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (F.E.S.R.) – Ambienti per l’apprendimento, che finanzia gli interventi infrastrutturali e tecnologici.