Napoli, Telethon:

0

NAPOLI. “Incontro con la ricerca”: questo il titolo dell’evento organizzato lo scorso 3 giugno dalla Fondazione Telethon e dalla Banca Nazionale del Lavoro per mostrare gli sviluppi della ricerca scientifica nei laboratori del Tigem di Napoli alle aziende che hanno partecipato nel 2007 alla raccolta fondi finalizzata alla lotta contro le malattie genetiche.


L’incontro si è svolto nella sede dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina di via Pietro Castellino, in cui i titolari delle imprese campane, che hanno donato almeno 5mila euro, hanno visitato i laboratori di ricerca per verificare di persona in che modo sono stati impiegati i fondi raccolti. Presenti all’incontro, il direttore generale del Comitato Telethon Fondazione Onlus, Pietro Spirito, il direttore dell’Area Napoli della Bnl, Ida Cianci e il professor Alberto Auricchio, il quale ha illustrato al pubblico in sala gli ultimi risultati della ricerca svolta grazie ai fondi destinati al Tigem di Napoli, fondi che hanno permesso il compimento di importanti passi in avanti verso una futura applicazione della terapia genica sui soggetti affetti da Amaurosi Congenita di Leber e Sindrome di Stargardt. A tal proposito, è da evidenziare la partecipazione all’evento del Presidente dell’Associazione Italiana Sindrome di Stargardt, Emilio Paone, il quale ha chiuso il suo intervento rivolgendosi al professor Auricchio con queste parole: “Noi affetti dalla Sindrome di Stargardt vogliamo svegliarci la mattina osservando il giallo del sole, il celeste del cielo e l’arancio del tramonto senza la paura che quel giallo, quel celeste e quell’arancio possano essere un semplice ricordo della mente”. Al termine dell’incontro si è svolta una cerimonia di premiazione per i soggetti coinvolti nell’iniziativa.

                                  Michele De Lucia