La Pall. Costiera Amalfitana è promossa in serie D

0

Scafati, 5 giugno- Un pala “Oberdan” rovente attende la Pall. Costiera Amalfitana. Forti del successo all’overtime di gara 1, i costieri non vogliono fallire l’appuntamento con la storia. Il sogno serie D è vicino: bisogna vincere contro gli agguerriti avversari della Pro Loco Scafati.


 


La Gara- La tripla iniziale di Lucibello fa ben sperare gli ospiti, accompagnati da circa cinquanta tifosi vogliosi di festeggiare la promozione con i propri beniamini. Nemmeno il tempo di esultare, però, che Giorgio piazza la tripla del pareggio. Dopo qualche minuto di studio, la P.C.A. viene letteralmente travolta. Cannavacciuolo è un cecchino infallibile: realizza ben cinque triple nell’arco di un solo quarto e mette le ali ai suoi. Al minuto sei Giorgio, protagonista sia in positivo che in negativo, compie un gestaccio dando una gomitata ad un avversario: l’arbitro si limita a fischiargli il fallo contro. Da segnalare la prestazione poco convincente del giovane Proto, richiamato poi dal coach: forse la tensione si è fatta sentire, ma sicuramente avrà modo di rifarsi in futuro, dato che le qualità non gli mancano. Al primo suono della sirena il parziale è umiliante: Pro Loco Scafati 27- Pall. Costiera Amalfitana 6. Sugli spalti, nel settore P.C.A., c’è disappunto.


Nel secondo quarto, però, c’è la reazione degli ospiti che, anziché capitolare, si rifanno sotto. Guidati da un Lucibello superlativo e da uno Spinaccio che si scatena con il passare dei minuti, la compagine costiera si trasforma e ritorna ad essere quella a cui tutti sono abituati. Un tecnico contro i locali a tre minuti dalla fine, fa saltare i nervi a Giorgio e compagni che, nonostante tutto, riallungano le distanze allo scadere. All’intervallo il punteggio è di 41 a 30.


La seconda metà di gara vede di nuovo una bomba da tre del play Lucibello, subito imitata da Giorgio. La partita continua a suon di triple: due di D’Alfonso e una ancora una volta di Lucibello. Arriva così il sorpasso, subito, però, vanificato dall’arbitro. Buzzelli penetra e realizza e, convinto di aver subito fallo, esulta: il direttore di gara interviene interpretando il gesto come un’imprecazione e chiama un tecnico all’ala della P.C.A. Un episodio, questo, che macchia la prestazione arbitrale, sicuramente migliore di quella vista in gara 1. I locali, animati da una grande grinta e da un immenso spirito di squadra, si riportano avanti. Il risultato, a dieci minuti dalla fine, è di 56-52.


L’ultimo quarto è quello decisivo: i padroni di casa provano a fare propria la gara, ma gli ospiti non lo consentono. Ancora una volta Giorgio salta in anticipo per quinto fallo e vede da bordo campo gli ultimi minuti. Come il mare, avido di sabbia, ad ogni onda porta via tanti granelli, così i costieri riducono il gap ed effettuano il sorpasso definitivo. Scafati è costretta a interrompere il tempo facendo fallo più volte, ma è tutto inutile: gli ospiti non sbagliano un libero. Al suono della sirena, esplode la gioia: la P.C.A. è in serie D. Finale da Scafati: Pro Loco 70- Pall. Costiera Amalfitana 77.


 


Una grande gioia- La faccia del presidente Andrea Lauro, anche lui quest’oggi al seguito della squadra, è l’emblema della gioia di una società che, al primo anno di attività, ha raggiunto traguardi importanti. Un settore giovanile molto valido e una prima squadra trainata da elementi, come Lucibello e Spinaccio, di categoria superiore, hanno permesso di raggiungere questi traguardi. Ottimo  D’Alfonso, importantissimo sia a Bellizzi che nelle ultime due gare, grandissimo anche Buzzelli, in evidenza soprattutto in gara 2. Si chiude così una stagione strepitosa, costellata da importanti successi. C’è tanta strada ancora da fare e occorre maggiore impegno, l’anno prossimo, per affrontare una categoria superiore: è giusto, intanto, godersi il felice epilogo e ringraziare chi, animato da un’intensa passione per il basket, ha portato in alto il prestigio della Costiera Amalfitana.


Davide Marciano


 


Puoi dire la tua sulla tua squadra del cuore all’indirizzo http://costieragiovani.forumcommunity.net/?t=16102654