VICO EQUENSE – PERCHE´ E´ AUMENTATA LA TARSU

0

Vico Equense – L’assessore all’Ambiente e all’Ecologia Giuseppe Cioffi, è intervenuto in merito all’aumento della tassa di smaltimento dei rifiuti. “L’aumento – ha spiegato – non è assolutamente dovuto all’estensione della raccolta differenziata sull’intero territorio cittadino. Le reali cause dell’aumento sono dovute: all’applicazione dell’articolo 7 della Legge 5 luglio 2007, n. 87, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 11 maggio 2007, n. 61, recante interventi straordinari per superare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e per garantire l’esercizio dei propri poteri agli enti ordinariamente competenti”, impone che “i comuni della regione Campania adottano immediatamente le iniziative urgenti per assicurare che, a decorrere dal 1° gennaio 2008 e per un periodo di cinque anni, ai fini della determinazione della tassa di smaltimento dei rifiuti solidi urbani (…) siano applicate misure tariffarie per garantire la copertura integrale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti“. In secondo luogo “l’applicazione della legge n° 31 del 28-2-2008 che con l’art. 33, posticipa al 31-12-2008 il limite massimo entro il quale i Comuni devono garantire, mediante la riscossione della TARSU e della TIA (Tariffa Igiene Ambientale), la copertura integrale dei suddetti costi di servizio che, per l’anno in corso, ammontano a circa 3 milioni di euro, corrispondenti all’importo speso da questo Comune per l’anno 2007. La raccolta differenziata – continua Cioffi – è l’unica via che ci potrà permettere in futuro di ridurre il costo della Tarsu”. http://vicoequenseonline.blogspot.com/