NAPOLI-PULITA ENTRO SABATO?

0

Entro sabato Napoli sarà una città pulita. E’ questo l’impegno preso dall’assessore alla nettezza urbana del Comune, Gennaro Mola. “Faremo un buon lavoro, aggiungendo alla rimozione dell’ordinario almeno altre 400 tonnellate di giacenza e prima della fine della settimana avremo una situazione migliore”, ha detto. Intanto, in nottata, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per spegnere ancora molti cumuli di rifiuti dati alle fiamme.


Per risolvere l’emergenza nel capoluogo campano, Mola punta soprattutto sul piano per la raccolta differenziata da lui approntato e approvato il mese scorso dal consiglio comunale. “Abbiamo avviato le azioni fondamentali per la sua realizzazione e l’azienda incaricata del servizio, ASIA, ha già acquistato i materiali occorrenti, cassonetti e campane – ha spiegato l’assessore – . L’iter per le isole ecologiche è già stato avviato”. Inizialmente il progetto verrà attivato soltanto in alcune aree, con l’obiettivo di tarare correttamente il sistema di raccolta. “In settimana comunicheremo le aree nelle quali partirà il progetto pilota di ‘Porta a porta’ per il quale è evidente che non possiamo fallire nella sperimentazione sui primi 20 mila cittadini, dato che poi su quel modello dobbiamo avviare il sistema intero”, ha detto Mola.

Sull’imminente soluzione della crisi, anche il sindaco Iervolino ostenta un certo ottimismo. “Mercoledì Napoli sarà quasi pulita”, ha detto il primo cittadino, facendo gli scongiuri e sperando che non accada nulla nelle prossime ore che possa mandare di nuovo in tilt il sistema.

Nel frattempo a Napoli e provincia continuano a bruciare i rifiuti. Nella notte i vigili del fuoco sono dovuti intervenire 75 volte per spegnere cumuli di spazzatura incendiati e per ripristinare la circolazione in alcuni tratti stradali dove l’immondizia e il fumo dei roghi hanno invaso le carreggiate.


FONTE:tgcom


                                  Michele deLucia