Banca Popolare del Mediterraneo, iniziativa per una

0

NAPOLI – Quarantadue anni, commercialista, Gennaro Fusco è il Presidente del Comitato Promotore della Banca Popolare del Mediterraneo (BPMed) che dal 2 gennaio scorso ha avviato la raccolta delle sottoscrizioni di quote per costituire il nuovo istituto di credito, un’autentica “popolare” regolarmente autorizzata dalla Consob  dove cittadini e imprese potranno essere protagonisti di un modo nuovo di essere e di fare banca nel Mezzogiorno. Allo stato sono 374 i sottoscrittori e il capitale raccolto è pari a € 5.590.000,00. Ampiamente superato quindi il numero minimo dei soci (200), mentre si procede spediti verso l’obiettivo di raccolta del capitale che è pari a 8 milioni e mezzo di euro ma può giungere fino ai 12 milioni di euro. A promuovere l’iniziativa due anni fa sono stati una quarantina di professionisti (commercialisti e avvocati) e imprenditori campani e del nord Italia, con ampie e accreditate referenze, intenzionati a dar vita a un Istituto di Credito autenticamente “popolare” e in grado di essere realmente vicino al territorio, ma nello stesso tempo proiettato sugli scenari del Mediterraneo che rappresentano l’area di scambio più importante per gli operatori e di relazione della comunità internazionale. Grande attenzione sarà dedicata ai temi dell’innovazione tecnologica delle imprese per accrescerne la competitività, al mondo del no-profit e dell’impresa sociale che rappresentanole nuove, importanti frontiere dello sviluppo economico e dell’occupazione, del sostegno alle idee e ai progetti innovativi – business plan – in grado di dar vita a iniziative imprenditoriali nuove e pertanto meritevoli di sostegno creditizio. “Finanziamo le vostre idee d’impresa” ha spiegato Fusco nel corso dell’affollata conferenza stampa di presentazione dell’Istituto svoltasi presso la Camera di Commercio di Napoli e alla quale hanno partecipato anche rappresentanti


 del mondo associativo-imprenditoriale regionale. In effetti l’attenzione all’idea-progetto, mutuata dalla cultura anglosassone, rappresenta una novità importante per il nascente Istituto di Credito che intende ritaglairsi uno spazio di mercato importante in Campania ma anche in altre realtà italiane neglianni a venire. L’istituto aprirà i primi sportelli a Napoli e a Caserta nel 2009. Per info e contatti: (www.bpmed.it)


 

Lascia una risposta