Maggio dei Monumenti 2008: Itinerari di arte e cultura – Napoli tra chiese e castelli

0

Dal prossimo week end con il “Maggio dei Monumenti”  le opportunità per vivere Napoli non si contano. L’edizione di quest’anno si intitola “Itinerari di arte e cultura – Napoli tra chiese e castelli” e come di consueto le iniziative si svolgeranno durante i 4 finesettimana del mese di maggio.


maggiodeimonumenti.jpgDal prossimo week end con il “Maggio dei Monumenti”  le opportunità per vivere Napoli non si contano. L’edizione di quest’anno si intitola “Itinerari di arte e cultura – Napoli tra chiese e castelli” e come di consueto le iniziative si svolgeranno durante i 4 finesettimana del mese di maggio.


I castelli di Napoli in particolare sono protagonisti perché ospitano i 4 eventi principali.
A Castel Sant’Elmo ci sarà “Fortezza di Guerra Castello di Pace” : una visita al castello, in cui si potranno vedere le armi, oltre a disegni e incisioni portati lì per l’occasione. E’ prevista la lettura da “Anna Soror” di  Marguerite Yourcenar e un’intera sezione con i documenti del restauro avvenuto negli anni 70-80. Il castello ospita inoltre una serie di opere d’arte appartenenti alla Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano e sulle sue mura di cinta un’istallazione di Giancarlo Neri “LUNA & LALTRA” visibile giorno e notte da diversi punti della città.
Il Maschio Angioino (Castel Nuovo) offrirà invece il suo spazio al  “F.A.T.A Festival fuoco-aria-terra-acqua” che partendo dall’esecuzione dei “Carmina Burana” da parte di 240 tra orchestrali e coristi, lascerà spazio a “Interferenze sonore al Castello (spazio dedicato alla musica rock emergente)” e infine ad artisti napoletani. Sempre in questa location sono previsti spettacoli di falconieri e sbandieratori nonché una mostra dedicata ai “Costumi Napoletani degli Angioini”.
Castel Capuano diventerà invece il palcoscenico della messa in scena di alcuni estratti da “El Ingegnoso Hidalgo Don Quijote” preparati in un lungo periodo di elaborazione  in collaborazione con lo studioso Gerardo Guerrieri.
Ritroviamo la musica a Castel dell’Ovo : “La musica delle Arti” è l’evento che celebra la musica come colonna sonora, di film ma non solo. Colonne sonore dai film degli anni ’20 ,  Passion dalla colonna sonora de “L’ultima tentazione di Cristo” di Scorsese,   il Canticum Canticorum di Palestrina dall’ Antico Testamento,  il “Combattimento di Tancredi e Clorinda” di Monteverdi dalla Gerusalemme Liberata, una originale versione de “Le Mille e una notte” e altre perle della musica antica. In chiusura sarà lasciato spazio alla musica della città con l’esibizione degli Spakkaneapolis 55.
Quest’ultima location merita una nota in più. In collaborazione con “La Città della Scienza” è luogo di sperimentazione (e lo sarà fino a luglio 2008) di un nuovo sistema di guide interattive  chiamato “BLEuMED”. Per  chi volesse provare com’è andare in giro con tutte le informazioni a portata di palmare non c’è che da chiedere all’Osservatorio del Turismo in Piazza del Plebiscito.
Intorno a questi eventi principali, ruota tutta una serie di iniziative satelliti che spaziano dagli spettacoli, alle mostre, ai concerti e alle visite guidate (per la maggior parte totalmente gratuite).


Sono previste visite guidate alle stazioni delle Linea 1 della metropolitana o del Centro Storico : Decumano Maggiore (via Tribunali), Decumano Superiore (Anticaglia), Decumano Inferiore (Spaccanapoli), e l’itinerario da Piazza del Plebiscito e piazza S. Domenico Maggiore dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Delle due chiese di Santa Maria di Monteoliveto (Sant’Anna dei Lombardi) e  di Sant’Antoniello a Port’Alba che verranno aperte in via straordinaria.
 
Ampio spazio sarà riservato alla musica. Ogni venerdì, sabato e domenica gli allievi dei conservatori  “San Pietro a Majella” di Napoli e “D. Cimarosa” di Avellino suoneranno  nelle Chiesa dell’Incoronata e di S. Anna dei Lombardi, oltre ai saloni dell’ex mensa e del Complesso S. Antoniello a Port’Alba dell’Università “Federico II”.


Anche quest’anno non mancheranno iniziative per sensibilizzare gli studenti  “La scuola adotta un monumento” e campagne che rivalutino le ricchezze del territorio, è il caso di  “Nessun giorno senza una canzone”. 31 canzoni selezionate direttamente dall’Archivio Sonoro delle Canzone Napoletana, che  per tutto il mese faranno da colonna sonora alla vita cittadina sui taxi e nelle stazioni della metropolitana.


Natascia D’Amico


INFO
Tutti i programmi sono disponibili su : http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7109


                                       Michele de lucia


 


 


 

Lascia una risposta