Ravello Festival 2008: Glennie, Martha Graham, Ranieri e tanto Wagner

0

Il Ravello Festival 2008 ha inizio il 27  giugno e termina il 31 ottobre. Il leitmotiv scelto per unire i circa 200 eventi divisi in 8 sezioni artistiche, è “La Diversità”.
Il programma spazia dalla musica contemporanea, al repertorio wagneriano; dal jazz alla danza; dalle arti visive, al cinema; dalla formazione, alla letteratura.
Per la musica sinfonica, il Ravello Festival propone 7 concerti, di cui 4 dedicati al repertorio wagneriano. Il palco del Belvedere di Villa Rufolo è pronto ad ospitare per l’inaugurazione, la direttrice basca Inma Shara (già protagonista dell’inaugurazione 2007 e “bacchetta in residence” per i prossimi 5 anni), la quale guiderà l’Orchestra Filarmonica di Praga e la percussionista Evelyn Glennie.
Grazie ad un accordo con il Teatro di San Carlo di Napoli, l’Orchestra del Massimo napoletano si esibirà, diretta da Jeffrey Tate e Ascher Fisch, in due concerti
dedicati al repertorio di Richard Wagner, di Richard Strauss e di Giuseppe Verdi. La notte di San Lorenzo è di scena l’appuntamento con il Concerto all’Alba, che si conclude con le note del “Mattino” di Edvard Grieg. Sul palco, ci sarà la Nuova Orchestra Scarlatti, diretta da Aurelio Canonici. Il 6 settembre, è in programma il concerto di Uto Ughi, accompagnato dai Berliner Philarmoniker.
Dopo Maurice Béjart, Bill T Jones, Roland Petit, Roberto Bolle ed Alessandra Ferri, danzano a Ravello le compagnie di Martha Graham e di Josè Limon con lo spettacolo “L’uomo e la donna della Modern Dance”. In programma anche una prima europea, con lo spettacolo della Taipei Dance Forum su coreografie di Wen Chung Lin.


Tra i protagonisti del Ravello Festival 2008, si segnalano il jazzista Uri Caine impegnato in un repertorio wagneriano; il pianista Ludovico Einaudi; il compositore Wim Martens; l’Ensemble di Stoccarda   che presenterà in prima assoluta una nuova composizione di Sciarrino; lo scrittore Andrea de Carlo nelle inedite vesti di chitarrista; la Vienna Vegetable Orchestra, che debutta in Campania con i suoi strumenti ricavati da peperoni, zucchine e cocomeri. Accompagnato da un quartetto d’archi, Massimo Ranieri presenterà uno spettacolo inedito di canzoni napoletane. Attesi inoltre gli attori Tony Servillo e Catherine Spaak, voci recitanti per due spettacoli musicali. Due le mostre di arte in programma: la Fondazione Perna porta in anteprima 160 opere di 16 artisti del Mediterraneo, selezionate dai direttori dei maggiorni musei del mondo (MOMA, MontrealTate Gallery Modern di Londra, Istanbul e Atene), con la supervisione di Achille Bonito Oliva che a sua volta cura anche la mostra “Intollerance”, incentrata sull’arte contemporanea come coesistenza delle diversità.


Per gli incontri letterari e di formazione, si segnalano il “Tè con l’autore” con i Cinque finalisti del Premio Campiello 2008, ed il Seminario d’estate organizzato da S3 Studium, che quest’anno ha tra i relatori sul tema della diversità, Madgi Allam, Alessandro Cecchi Paone, Gianpaolo Fabris.
Il mese di Ottobre sarà interamente dedicato ad una serie di incontri e di mostre sul Design e sulle nuove Tendenze. L’offerta culturale ravellese si arricchisce infine con il ciclo completo delle suite per violoncello di Johann Sebastian Bach, 15 concerti di musica da camera, rassegne cinematografiche ed una mostra dedicata ai grandi personaggi che hanno soggiornato a Ravello.