ASTE: CARLA BRUNI RECORD MA GISELE NUDA VALE DI PIU´

0

NEW YORK – Carla Bruni nuda batte ogni previsione all’asta, ma la sua ex collega Gisele Bundchen fa ancora molto meglio, strappando un prezzo record: 193mila contro 91mila dollari per una foto senza veli di due tra le più belle donne del mondo, scattate da grandi artisti dell’obiettivo. Una foto di Madame Nicolas Sarkozy, first lady de ‘La Republique Francaise’ oltre ad essere una cantautrice di successo in Francia, è stata quindi aggiudicata ad un prezzo oltre 20 volte superiore rispetto alle stime, tra i 3 e i 4mila dollari. Nell’immagine in bianconero scattata nel 1993 dal fotografo francese Michel Comte, si vede una magrissima Carla a seno nudo che si copre il pube con le mani: una posa che ricorda il dipinto ‘Les Poseuses’ del pointillista Georges Seurat. La foto è una delle circa 140 della collezione del tedesco Gert Elfering messe all’incanto oggi a New York presso la casa d’aste Christiés. La vendita è andata complessivamente molto bene, con prezzi che hanno superato di gran lunga le stime, e la brasiliana Bundchen (di casa a New York dove è fidanzata con il quarterback dei Patriots Tom Brady) è stata la vera star della giornata. La famosissima immagine di Gisele nuda (una delle rarissime mai scattate) di Irving Penn intitolata ‘Gisele, New York, April 1 1999, era stimata a 40mila dollari ed e’ stata quindi venduta a quasi 5 volte più del previsto. Hanno fatto meno bene della Bruni le sue ex colleghe Kate Moss e Naomi Campbell, anch’esse senza veli, ma è vero che non vantano un marito al palazzo dell’Eliseo. La Moss sembra si sia addirittura lasciata, e in maniera definitiva, con il suo fidanzato storico Peter Doherty, il rocker maledetto finito di nuovo in carcere a Londra. Le foto di Naomi continuano a riempire i tabloid, ma non per le sue sfilate o per i suoi nuovi amori, ma perché -furiosa- ha sputato in faccia a un poliziotto londinese, guadagnandosi una espulsione a vita dai voli della British Airways. La Moss, nuda e di schiena, ha ottenuto 97mila dollari (la stima oscillava tra i 30 e i 40mila) per una immagine di Irving Penn, mentre Naomi è andata poco oltre le stime, tra i 15 e i 20mila dollari. Una immagine (del suo -apprezzato- fondoschiena) scattata da Peter Lindbergh per Harper’s Bazaar ha ottenuto 49mila dollari, mentre una foto di Herb Ritts a Hollywood non ha superato i 18.750 dollari. Oltre a quella della Gisele, hanno ottenuto cifre record una famosa foto di Lauren Hutton con un seno scoperto scattata alle Bahamas dal grande Richard Avedon: 127mila dollari mentre le stime più ottimiste erano intorno ai 70mila dollari. Un famoso ritratto di Brigitte Bardot del 1959, opera sempre dello stesso Avedon (stimata tra 80 e 120mila dollari), ha raggiunto i 181mila dollari mentre sempre dello stesso fotografo inglese morto nel 2004 un altrettanto famoso scatto di Marella Agnelli a New York (stimato tra i 40 e i 60mila dollari) è stato venduto a 85mila dollari. Ha fatto meno bene di tutte una delle donne più sexy ed affascinanti della storia del cinema americano. Un ritratto di Rita Hayworth, opera del 1946 di Robert Coburn Senior, stimata tra i 2 e i 3mila dollari, non ha superato i 13.750 dollari. E dire che parliamo di Gilda, il ruolo più sexy della mitica attrice di origine ispanica. 


www.ansa.it


                                   Michele De Lucia