CONCA DEI MARINI, LA COSTRUZIONE DEL PARCHEGGIO SAN PANCRAZIO. UN ATROCE DELITTO

0


Riceviamo e pubblichiamo il manifesto delle opposizioni di Conca dei Marini, comune della Costiera Amalfitana, fra Positano, Praiano ed Amalfi, famoso per la Grotta dello Smeraldo e per le vacanze di Jacqueline Kennedy e Gianni Agnelli su spiagge incantate 


POSSIAMO FARCELA?


Questo Paese non si salverà. La stagione dei diritti e delle libertà si rivelerà effimera se non nascerà un nuovo senso del dovere (Aldo Moro).


 


È tristissimo assistere impotente ed inascoltato, nonostante gli accorati appelli, alla fine di un paese e di un popolo.


 Nell’indifferenza generale si sta consumando un altro atroce delitto: la costruzione del parcheggio “San Pancrazio”.


Una pietra tombale sullo sviluppo turistico, un’irreversibile involuzione culturale, un coevo imbarbarimento delle relazioni sociali.


Inarrestabile la devastazione territoriale: Monastero Santa Rosa, Capo di Conca, Punta Vreca, Piazza Olmo, Punta Tavola, Teatro Comunale – il programma è inesauribile.


Strada interna, pericolosissima, fu progettata per unire la parte bassa del paese a quella alta. Una politica locale da molti anni, sicuramente dal settanta, dissennata ha curato solo gli interessi particolari degli Amministratori e dei loro amici: prima ha allontanato i Conchesi che abitavano la “Marina” ed ora, compiuta quest’opera, tende ad espellerli dal resto del territorio.


Sarà necessario per evitarne l’estinzione che l’ONU dichiari il “Conchese” specie protetta.


I parcheggi non si costruiscono dove sarebbero indispensabili: Piazza Olmo – poche migliaia di euro le renderebbero l’antico splendore di salotto cittadino – le chiazze sottostanti potrebbero accogliere le auto che oggi la deturpano e la degradano ad un budello pieno di insidie.


Si preferisce spendere milioni di euro altrove.


Nessuno parla, nessuno vede, nessuno sente.


L’essere l’unica voce libera non mi esalta, mi deprime.


Vivo, come disse il poeta, in mezzo ad un popolo di morti. Nessuna speranza?


Si può risorgere. Bisogna volerlo, avere coraggio: il Comune siamo noi tutti.


Possiamo farcela?


Yes, we can Obama, Yes, we can Veltroni, Yes, we can Conca.


Auguri


Conca dei Marini, 5 aprile 2008


 


Paolo Rispoli*


* Capogruppo Consiliare


Rinascita Popolare


Segretario comunale di Capri