IRAQ, AUTOBOMBA BAQUBA: 40 MORTI E 70 FERITI

0

BAGHDAD – Il bilancio dell’esplosione di un’autobomba a Baquba e’ salito a 40 morti e 70 feriti. Lo ha reso noto la polizia.

L’attacco, messo a segno da un kamikaze alla guida di un’autobomba, è avvenuto nel centro della città, nei pressi del governatorato della provincia di Diyala, di cui Baquba è il capoluogo e dove è forte la presenza di al Qaida. Tra le vittime, secondo quanto riferisce l’agenzia Nina, ci sono diversi agenti delle forze di sicurezza e un ufficiale della polizia stradale. L’esplosione ha devastato un’ intero isolato, distruggendo numerose automobili, ha aggiunto l’agenzia senza fornire al momento ulteriori dettagli.


AUTOBOMBA A RAMADI, ALMENO 13 MORTI
Almeno 13 persone sono morte e 14 altre sono rimaste ferite questa mattina a Ramadi in seguito all’esplosione di un’autobomba. Lo riferisce l’emittente Tv al Sharqiya con una striscia ”urgente” in sovrimpressione aggiungendo solo che l’attentato e’ avvenuto davanti ad un ristorante nel centro della citta’, a circa 110 km a Nord-Ovest di Baghdad.


MOSSUL, 5 DONNE E UN UOMO UCCISI IN DUE ATTACCHI

Cinque donne irachene e un uomo sono stati uccisi in due diversi attacchi stamani a Mossul (396 km a Nord di Baghdad). Lo ha riferito l’agenzia irachena Aswat al-Iraq citando fonti di polizia, secondo cui un commando armato ha fatto irruzione in una abitazione nel quartiere al-Karama, nella parte Est di Mossul e ha aperto il fuoco contro una famiglia formata da un uomo e tre donne. Un altro gruppo armato, hanno aggiunto le fonti, ha aperto il fuoco contro una donna avvocato e sua sorella, davanti alle loro abitazione nel quartiere orientale di al-Taamim, uccidendole sul colpo.


ESPLODE ORDIGNO A BAGHDAD, VITTIME

Due persone sono morte e altre due sono rimaste ferite, tra cui un agente di polizia, questa mattina a Baghdad in seguito all’esplosione di un ordigno. Lo ha riferito l’agenzia irachena Nina. Citando fonti della polizia, l’agenzia ha precisato che l’ordigno e’ esploso nei pressi di una caserma di polizia del quartiere centrale di al-Ilwiya, e che le due persone uccise lavoravano nella nettezza urbana.

 


                               Michele De Lucia