MUTUI, 530.000 FAMIGLIE IN DIFFICOLTA´

0

Sono 530.000 le famiglie italiane che si trovano in difficoltà nel pagare la rata del mutuo. Sono le stime fornite oggi a Roma dal presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, nel corso di un convegno sul tema della trasparenza dei mutui. “420.000 sono in difficoltà – ha spiegato il presidente dell’Authority – per l’aumento del costo della rata. A queste se ne aggiungono 110.000 per le quali esistono problemi di possibile insolvenza”. Questo perché, sottolinea, “nelle famiglie a reddito fisso, se aumenta la rata è chiaro che si va in sofferenza”.

SERVONO SANZIONI PER MANCATO RISPETTO NORME

Serve un “intervento chiarificatore sui poteri coercitivi” e sugli “strumenti sanzionatori” che “noi e altre autorità dovremmo avere” per ottenere il rispetto delle nuove normative sull’estinzione e sulla portabilità dei mutui. Lo ha detto, intervenendo ad un convegno sulla trasparenza nei mutui, il presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, sottolineando che gli strumenti attualmente in possesso all’Authority non sono sufficienti. “Quello che abbiamo, cioé l’apertura di istruttorie per pratiche commerciali scorrette, non rappresenta una grande timore per il sistema bancario”, visto l’esiguo ammontare delle multe che possono essere comminate per queste violazioni e considerato che “il Tar annullerebbe sanzioni pesanti per mancanza di proporzionalita”, spiega Catricalà. “Bisogna vigilare con gli strumenti necessari su una vicenda che sta diventando paradossale” e sulle “prepotenze” attuate da alcune banche, aggiunge, perché “in caso di inadempienza delle disposizioni di legge non è prevista una specifica sanzione. Il consumatore è lasciato solo”. Il presidente dell’Autorità ha speso parole positive per la legge Bersani che “aiuta veramente chi ha bisogno e crea concorrenza dove serve”, come nel settore bancario che presenta un tasso di mobilità del 7,7%, più basso che nell’Rc Auto dove é all’8%. Siamo di fronte a mercati completamente ingessati”. Ma, come testimoniato anche dal ‘conto’ di oltre 4.700 euro che lo stesso Catricalà si è visto presentare per l’estinzione di un proprio mutuo, “le leggi fanno fatica ad entrare in vigore, ci vuole qualche stimolo. Forse si poteva immaginare un ‘se non lo fanno…’, ma chi poteva pensare che banche così importanti non si sarebbero adeguate alla legge?”.










ASSOCIATE
Bernanke: ‘Possibile recessione negli Usa’
 


www.ansa.it


                                  Michele De Lucia

Lascia una risposta