Sosa: “E’ arrivato il momento di tornare in Argentina”

0

Sono sicuro che i tifosi capiranno questa mia scelta di vita. Non è stato facile dopo quattro anni meravigliosi.
ll Pampa Sosa, intervenuto in diretta a Radio Marte ha annunciato la sua volontà di voler tornare in Argentina a fine campionato. Queste le parole del Pampa raccolte dalla redazione di NapoliSoccer.NET: “Non è stato facile prendere questa decisione. Penso sia arrivato il momento di tornare nel mio paese dopo aver vissuto quattro anni bellissimi a Napoli. Mi è stato proposto anche il rinnovo del contratto se fossi stato un altro magari avrei anche accettato ma non mi sembra giusto”.
“Come ha detto il direttore io sono un operaio. Ho sempre lavorato nella parte dove non si vede tanto, dietro le quinte, cercando sempre di compattare il gruppo e dare una mano ai compagni. La serie C è stato un tormento per tutti quanti ed io sono molto contento di aver partecipato a questa rinascita. Ho 33 anni e credo che per tutto c’è un limite. E’ giusto che il Napoli pensi anche ad altri giocatori. Non do un addio ma un arrivederci, in futuro se dovesse esserci bisogno potrei anche tornare per dare una mano al Napoli Calcio”.
“E’ una scelta di vita, a Napoli non ho nessun problema, nè con la società, nè col mister e nè con nessuno.
Qui ho passato dei momenti meravigliosi però penso che non ci possa essere marcia indietro. Ho dei figli meravigliosi tra cui una figlia napoletana che ha otto mesi ma non mi andava di approfittare del rinnovo del contratto proposto dal direttore, nonostatante anche un ingaggio migliore. Fossi stato un altro magari mi sarei preso i soldi e poi giocavo o non giocavo non sarebbe stato un problema”.
“Rimarrò sempre legato a questa città. Un giorno mia figlia, quando saprà parlare, mi chiederà di portarla nella città dove è nata. Mi piacerebbe continuare con altri incarichi, magari scoprire un nuovo Lavezzi in Argentina, però ancora tra qualche anno, per ora penso di poter giocare ancora tre anni in Argentina. Sono come voi napoletani che amate la vostra terra, allo stesso modo amo la mia terra. Prima di venire a Napoli avevo avuto una proposta per giocare nella Liga Spagnola ma accettai la proposta di Marino che mi parlava di questo pubblico caloroso e lo ringrazio per avermi fatto vivere questi quattro anni meravigliosi e per avermi fatto indossare la maglia numero 10. So che tornerò a Napoli ma non come giocatore bensì con un altro incarico, o magari anche solo come turista.
Mi piacerebbe fare l’osservatore in Argentina per il Napoli ma non subito, tra qualche anno. Con il direttore ne abbiamo già parlato. Quando stava per acquistare il Pocho chiedeva a me che lo conoscevo e poi si è rivelato un grandissimo colpo di mercato”.
“Adesso per il Napoli arriva il momento più bello, come ha detto il presidente, nei prossimi anni le partite in notturna non saranno di campionato ma di livello europeo. Penso però che la decisione che ho preso sarà difficile cambiarla”.
“Il pubblico napoletano in questi quattro anni mi ha già dimostrato tanto. Sono io che devo ringraziarlo. Non è stata una scelta facile ma penso che per tutto c’è un limite e sono sicuro che i tifosi capiranno questa mia scelta di vita”.

Redazione NapoliSoccer.NET


                                                                  Michele de Lucia

Lascia una risposta