SALERNO PANARIELLO TESTIMONIAL DEL LIMONCELLO E MOZZARELLA

0

Giorgio Panariello testimonial del limoncello di Amalfi e non solo. Il comico questa sera presenta al Teatro Augusteo  il progetto di marketing territoriale “Itinerari Mediterranei” la cui direzione artistica è stata affidata ad Andrea Carraro e promosso dall’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Salerno diretto da Corrado Martinangelo. Panariello sarà ufficialmente il testimoniale delle tipicità salernitane: dall’olio Dop alla mozzarella di bufala; dal pomodoro San Marzano ai limoni della divina costiera amalfitana. Una sorta di anteprima del suo prossimo tour che lo vedrà impegnato ad interpretare la straordinaria galleria dei personaggi che lo hanno reso famoso: da Lello Splendor il ciclone di tutte le trasmissioni televisive a Mario il bagnino, Simone, Merigo; e ancora il pierre con il suo improbabile marsupio, Nando l’impresario, l’anziano Raperino, la signora Italia, Pio Bove, e infine Naomo il re della Costa Smerla. Se Panariello incalzerà con tutti o solo con alcuni di questi fa parte del clima di grande attesa che da giorni cresce intorno all’evento. Ma non bisogna distrarsi dai veri protagonisti della serata che sono le eccellenze enogastronomiche della Provincia di Salerno: il cartellone “Itinerari Mediterranei” coniuga i grandi attrattori artistici e archeologici con i prodotti tipici coinvolgendo in un lungo excursus di oltre trenta appuntamenti, l’intero territorio, da Salerno con il Castello Arechi a Capaccio con l’Area Archeologica di Poseidonia; al Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano al Parco Archeologico dell’antica Picentia; dal centro storico dell’antica Ebrum al nel Parco Archeologico di Nuceria Alfaterna (Agro sarnese nocerino); alle Grotte di Pertosa e Cava de’ Tirreni con i Chiostri cittadini. Presenterà la serata il giornalista Enzo Landolfi. Nel foyer del teatro sarà allestita una piccola mostra dei prodotti di eccellenza del territorio salernitano. Un percorso di gusto per accendere i riflettori su tutto quel comparto produttivo salernitano che negli anni ha ottenuto le più importanti certificazioni europee dall’Igp al Dop. L’Assessore Provinciale all’Agricoltura e Foreste Corrado Martinangelo durante la conferenza stampa di presentazione in Provincia ha commentato: “Per valorizzare i prodotti tipici sono stati previsti i mercatini del tipico, parte del progetto “Io Consumo di Qualità”, un timbro che apporremo agli stand per certificare i territori. Noi crediamo che i prodotti che abbiano ricevuto un riconoscimento di qualità siano l’unica risposta utile ai consumatori per orientarsi tra le offerte del mercato. Ma la vera anteprima nazionale è la degustazione della mozzarella di bufala campana all’interno dei templi di Paestum”. Il direttore artistico di “Itinerari Mediterranei” Andrea Carraro: “La grande risorsa della provincia di Salerno è l’atipicità. Poche province possono offrire un patrimonio così variegato. Una fotografia insolita che permette di passare dal concetto di grecità del parco archeologico di Pontecagnano all’Africa, incontrando personaggi come Albertazzi, Panariello o Daniele Sepe. Magico il sito dell’Addolorata. Insomma un programma davvero enorme ma soprattutto una proposta coraggiosa per il periodo scelto: finalmente si allarga la forbice partendo da marzo fino all’estate. Questo significa programmazione”.