D´ALEMA, BERLUSCONI SPECULA SUI RIFIUTI

0

APOLI – Più che una lettera, Silvio Berlusconi sul tema rifiuti ai campani «scriva una letterona» per «piegare perché in cinque anni non ha fatto nulla». Lo sottolinea il ministro degli Esteri Massimo D’Alema durante un appuntamento del suo tour elettorale, polemizzando con il leader del Pdl che ieri aveva annunciato di inviare 3,5 milioni di lettere ai cittadini campani per spiegare come intende risolvere il driamma dei rifiuti.
«Soprattutto – aggiunge D’Alema – Berlusconi non dovrebbe speculare sui mali di Napoli per cercare di avere qualche voto e presentare una immagine distorta». D’Alema ricorda che l’emergenza in Campania è iniziata nel 1994 «e lui è stato al governo per lunghi anni. Noi abbiamo preso provvedimenti», ma soprattutto sottolinea che Berlusconi «ha scritto a tutti gli italiani nel mondo che la Campania è sommersa dalla spazzatura. Il che, secondo me, in questi termini non è vero. E il risultato di questa propaganda, di questa strumentalizzazione è che è più difficile che la gente venga qui in vacanza. Continuiamo a farci del male». «Anziché fare propaganda – conclude – occorre risolvere i problemi. Lui deve dire cosa ha fatto e cosa non ha fatto prima di speculare».
«Il Mezzogiorno non ritiene estraneo il nord; il Mezzogiorno ritiene estranea la Lega», ribadisce D’ Alema. «È la Lega ad essere una forza straniera al Mezzogiorno – prosegue – noi non sosteniamo affatto che straniero sia il nord al contrario sottolineiamo che l’ Italia ha avuto successo quando nord e sud sono stati uniti e hanno dato sviluppo e crescita al paese». «Oggi l’ Italia deve ritrovare le ragioni dello stare insieme – aggiunge ancora – deve ritrovare la capacità di dare una sintesi alle speranze di tutti». «Bisogna rilanciare l’ unità del paese – conclude – per tornare a promuovere modernizzazione e sviluppo»
Corriere del Mezzogiorno

Lascia una risposta