MOZZARELLA CON DIOSSINA, SEQUESTRI TRA NAPOLI E CASERTA

0

Dopo le analisi delle Asl Caserta 1 e 2 effettuate dopo il mese di dicembre dello scorso anno, la Direzione distrettuale antimafia di Napoli ha disposto ulteriori prelievi su latte di bufala prodotto da allevamenti del casertano gia’ monitorati e il sequestro preventivo di partite di mozzarella in caseifici della provincia di Caserta e di Napoli che lavorano latte di questi allevamenti. I carabinieri del Noe e del Nas territoriali stanno eseguendo il mandato della Procura per 79 prelievi di campioni di analisi in allevamenti e sequestri in 30 caseifici che distribuiscono prevalentemente in Campania, anche se qualcuno lavora mozzarella per altri marchi distribuiti fuori regione. Secondo quanto si e’ appreso, alla base dell’operazione vi e’ la scoperta che nonostante i risultati delle analisi delle Asl, che mostravano presenza di diossina nei campioni per 6 picogrammi contro i 3 fissati dalla legge come tetto, gli allevatori hanno continuato a conferire latte ai caseifici. La Procura vuole accertare perche’ la produzione non sia stata inibita dalle autorita’ preposte e se i titolari degli allevamenti non fossero effettivamente a conoscenza degli esiti delle analisi. I consulenti tecnici dei magistrati dovranno anche verificare se il latte usato dai caseifici e proveniente dagli allevamenti contenga diossina.

Le altre news


fonte.larepubblica.it


                                               Michele De Lucia