CAMORRA/ NAPOLI, ARRESTATO LATITANTE CLAN APREA

0


Napoli, 18 mar. (Apcom) – In manette Gaetano Cervone, 40 anni, ritenuto elemento di spicco del clan Aprea attivo nella zona di orientale di Napoli. L’uomo è stato catturato nella serata di ieri dagli uomini della squadra mobile della questura partenopea. Cervone, pluripregiudicato per associazione di tipo mafioso, violazione della normativa sulle armi, estorsione, rapina ed evasione, e sposato con Rosa Aprea e attualmente reggente del clan i cui esponenti sono tutti detenuti. L’uomo è stato sorpreso all’interno della sua abitazione durante un controllo effettuato in corso Sirena, roccaforte del clan.


Cervone era irreperibile dal 29 febbraio quando, per sottrarsi alla notifica della misura di sicura della casa di lavoro per due anni disposta dalla procura di Napoli, aveva violato la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza a cui era sottoposto dal 22 settembre del 2006.


Gli agenti per poter accedere all’interno dell’abitazione hanno dovuto forzare l’imposta blindata del balcone del secondo piano della casa dell’uomo.


                                       Michele De Lucia